Fulmine sulla cabina dell'alta tensione, mezza Priverno senza energia elettrica

Mezza Priverno senza corrente, tra il centro storico e piazza Martiri d'Ungheria, per un guasto alla rete elettrica. Durante il temporale della notte tra martedì e mercoledì, forse per un fulmine, è bruciata la cabina elettrica che trasforma la linea di media tensione per servire abitazioni e negozi.

«I tecnici di E-Distribuzione (gruppo Enel) sono intervenuti immediatamente e in meno tre ore, alle 7 del mattino, tutte le utenze coinvolte erano rialimentate grazie all’installazione di un gruppo elettrogeno - spiegano dalla società -  D’accordo con l’Amministrazione Comunale, per evitare disagi in vista della festa patronale, i tecnici dell’azienda hanno quindi garantito l’alimentazione energetica attraverso il gruppo elettrogeno per tutta la giornata. Solo in serata è stata necessaria una temporanea interruzione del servizio per poter distaccare il gruppo elettrogeno e ripristinare la regolare alimentazione energetica dalla cabina elettrica nel frattempo completamente riparata».

Le zone interessate dall'interruzione di energia elettrica sono quelle di Borgo Sant'Antonio, metà del quartiere San Lorenzo e in centro le zone di viale Regina Camilla e via Consolare.  

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Il Consiglio superiore di Sanità: no alla vendita di cannabis light
Maturità, seconda prova: le tracce Al Liceo Classico esce Aristotele Matematica, ecco i problemi scelti
Migranti, strappo Italia su bozza Ue
Lanzalone ai pm: «Così correggevo il progetto stadio»
Melania fa liberare i bimbi dalle gabbie