Fulmine sulla cabina dell'alta tensione, mezza Priverno senza energia elettrica

Mezza Priverno senza corrente, tra il centro storico e piazza Martiri d'Ungheria, per un guasto alla rete elettrica. Durante il temporale della notte tra martedì e mercoledì, forse per un fulmine, è bruciata la cabina elettrica che trasforma la linea di media tensione per servire abitazioni e negozi.

«I tecnici di E-Distribuzione (gruppo Enel) sono intervenuti immediatamente e in meno tre ore, alle 7 del mattino, tutte le utenze coinvolte erano rialimentate grazie all’installazione di un gruppo elettrogeno - spiegano dalla società -  D’accordo con l’Amministrazione Comunale, per evitare disagi in vista della festa patronale, i tecnici dell’azienda hanno quindi garantito l’alimentazione energetica attraverso il gruppo elettrogeno per tutta la giornata. Solo in serata è stata necessaria una temporanea interruzione del servizio per poter distaccare il gruppo elettrogeno e ripristinare la regolare alimentazione energetica dalla cabina elettrica nel frattempo completamente riparata».

Le zone interessate dall'interruzione di energia elettrica sono quelle di Borgo Sant'Antonio, metà del quartiere San Lorenzo e in centro le zone di viale Regina Camilla e via Consolare.  

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Trovati i fondi per deficit/Pil a 2,04%: tassati solo Suv e auto extra-lusso, tagli alle pensioni alte fino al 40%
Ok del governo anche ai fondi per le metropolitane e le buche di Roma
Così la pace con l’Inps: contributi in 60 rate e super sconto fiscale
Manovra con la fiducia. I «fari accesi» del Colle
Flixbus, 37enne comasca la vittima dell'incidente a Zurigo: gravi 2 italiani