Grandi manovre dem: il patto dei “saggi” per Calenda leader

Nel Pd in pieno caos post sberla elettorale, tornano a farsi sentire i renziani. E per dire a tutti che loro ci sono ancora, e che i destini prossimi del Pd passano anche da loro. Si spiega così la rasoiata di Luca Lotti ad Andrea Orlando («si agita troppo, ma è stato eletto grazie al paracadute»), per non parlare delle fibrillazioni su un ipotetico sostegno dem al tentativo di Di Maio, stoppato sul nascere anche con il contributo attivo di Carlo Calenda, neo iscritto al Pd e pronto a dire la sua sulle questioni del...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Champions League Real Madrid-Roma 1-0 La diretta
Figli uccisi a Rebibbia, la mamma: «Ora sono liberi»
Follia sulla metro B: il rapper entra in cabina e "sequestra" il treno «Così disarmo il vigilante» E l'Atac fa partire un'inchiesta
Rai, ok Vigilanza a mozione Lega Marcello Foa verso la presidenza
Formigoni, pena aumentata a 7 anni e 6 mesi in appello per corruzione nel caso San Raffaele-Maugeri