Gran Bretagna, lei arriva tardi al matrimonio e lui la lascia sull'altare

Due proposte di matrimonio, 17 mesi di preparativi, 80 invitati, quasi 15 mila euro di spese sostenute e lo sposo adirato dal ritardo della sua amata la lascia sull'altare. 

La prima volta che il britannico Darren Ferne, 38 anni, ha proposto a Nichola di diventare sua moglie è stato nel settembre del 2014, dopo sole 5 settimane di frequentazione, ma all'epoca, la donna stordita e confusa dalla rapidità della proposta, rifiutò. Quando, però, Darren le  ha chiesto di sposarlo per la seconda volta, Nichola non ha avuto dubbi e ha accettato.

La coppia ha pianificato la festa con entusiasmo, i preparativi del matrimonio si sono protratti per 17 mesi. Un grande contributo nelle scelte da fare è stato dato anche dai tre figli di lei, avuti da una precedente relazione. Come racconta The Sun, il giorno prima del matrimonio Nichola e Darren hanno fatto le ultime prove per la celebrazione e tutto sembrava perfetto. 

La mattina del matrimonio, però, la seduta del trucco della sposa è durata più del dovuto. Inoltre, specchiandosi, la sposa non si è riconosciuta ed è tornata a casa per truccarsi da sola. Come se non bastasse, a casa ha trovato i figli ancora lì e i suoi genitori, che improvvisamente non approvavano più il matrimonio, non volevano recarsi in chiesa. 

Nichola ha così chiamato Darren in lacrime e lui l'ha informata che gli invitati erano già in chiesa. L'uomo si è molto adirato del suo ritardo al punto da rinunciare alla cerimonia e è andato via. I due sono rimasti insieme alcuni mesi pur non essendosi sposati, ma il ricordo del giorno nero del loro matrimonio naufragato è sempre rimasto vivo nella memoria di Darren e la relazione si è sgretolata. Ora  Darren e Nichola non si frequentano più, ma lei serba sempre nel cuore il desiderio che lui torni sui suoi passi.

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Casamonica, donna del clan rompe sigilli e rioccupa casa confiscata
Bce, Draghi: «Ripresa stenta, tassi fermi». Da gennaio stop al Qe
Antonio Megalizzi, 48 ore per decidere se staccare la spina La mamma: spero in un miracolo
«Vendico i morti in Siria»: le parole del killer al tassista dopo l'attentato
Lazio-Eintracht, allerta ultrà: al Pincio sale la tensione