Foibe, Mattarella: «Dal passato un monito sui rischi dei nazionalismi»

"Le stragi, le violenze, le sofferenze patite dagli esuli giuliani, istriani, fiumani e dalmati non possono essere dimenticate, sminuite o rimosse. Esse fanno parte, a pieno titolo, della storia nazionale e ne rappresentano un capitolo incancellabile, che ci ammonisce sui gravissimi rischi del nazionalismo estremo, dell'odio etnico, della violenza ideologica eretta a sistema". Lo scrive in un messaggio il Capo dello Stato Sergio Mattarella in occasione del Giorno del Ricordo.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Lega-M5S, braccio di ferro sulla Tav
Violentata a Roma, il racconto choc «Mi mordeva, era un leone famelico»
Carte d’identità elettroniche, 350 mila hanno il chip difettoso
Cannes, vince l'Italia: miglior attore Fonte, miglior sceneggiatura ad Alice Rohrwacher
Disastro aereo a Cuba, ex pilota rivela: «Denunciai la compagnia, quelle 110 vite si potevano salvare»