Frosinone, disabile per l'Inps, gestisce un'officina abusiva: indagato

Dichiarato «inabile al lavoro», con tanto di pensione Inps e assegno di accompagnamento, in realtà gestiva un'officina abusiva con annessa discarica di materiale ferroso. Per questo motivo un 63enne di Anagni è stato denunciato dai Carabinieri della compagnia di Anagni, che hanno effettuato un sopralluogo in un capannone accanto alla casa dell'indagato.

I militari, comandati dal maggiore Camillo Meo, hanno accertato che il 63enne esercitava l'attività di meccanico e aveva realizzato un'officina nel giardino di casa, senza autorizzazione, destinando un'area di circa 300 mq a discarica abusiva con rifiuti speciali (pneumatici, bidoni per lubrificanti esausti, parti meccaniche di carrozzeria e componenti plastici riconducibili ai veicoli in attesa di riparazione). Le aree e i veicoli sono stati sottoposti a sequestro. Nel corso degli accertamenti è emerso che il 63enne percepisce una pensione per inabilità al lavoro dal marzo 2015 e un assegno di accompagnamento dal luglio 2016, per un totale di 20mila euro annui.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
M5S al Colle alle 17.30, poi la Lega
Litiga con la moglie a Fermo e la uccide a colpi di fucile
Uccide la moglie e la figlia 11enne: le otto ore di follia del manager Depresso dopo morte della madre
Terremoto nelle Marche di 3.9: scuole evacuate, liceale ferita Scossa anche ad Amatrice
Violentata a Roma, la svolta: c'è il nome del capobranco