Elezioni, Latina: Fazzone confermato al Senato, alla Camera eletti Giorgia Meloni e Barelli. Zicchieri eletto in Ciociaria

Ore 14.56
Ufficiale anche l'elezione di Paolo Barelli, l'esponente di Forza Italia si è aggiudicato la sfida nel collegio uninominale 06 Terracina (per comodità Camera sud) con 65.113 voti pari al 46,61%, davanti a Raffaele Trano (M5S) che ha ottenuto 46.470 voti pari al 33,26%. Terza Maria Civita Paparello del Pd con il 14,30%.
Ore 14.50
Mancano ancora nove sezioni per completare lo scrutinio del collegio 09 Latina per il Senato. Claudio Fazzone è nettamente in testa e manca solo l'ufficialità alla riconferma a Palazzo Madama. 
Ore 14.30
Il primo eletto pontino alla Camera arriva da fuori provincia. Francesco Zicchieri, consigliere comunale della Lega a Terracina, è risultato primo nel collegio uninominale 04 di Frosinone con il 41,04% dei consensi.
Ore 14
Ultimato lo spoglio alla Camera, collegio Latina Nord: Giorgia Meloni eletta con il 40,99%, Leone Martellucci (5Stelle) si ferma al 3,50%.
Nel collegio Latina Sud mancano ancora due sezioni, ma Paolo Barelli è praticamente eletto con il 46,47% dei voti, davanti a Raffaele Trano (33,32%).
Ore 12.45
Il sito del ministero dell'Interno rettifica il dato del collegio Camera Nord di Latina, cancellando per il momento la'avvenuta elezione di Giorgia Meloni. La leader Fdi resta in testa (41,04%) ma Leone Martellucci la incalza (36,21%) , i due sono divisi da circa 6 mila voti ma manca ancora lo scrutinio di 67 sezioni su 270 (tutte di Aprilia, Latina e Prossedi).

Ore 12.40
Piccolo passo avanti nello scrutinio del Senato. Nel collegio uninominale 09 Latina mancano ora solo 19 sezioni (di Aprilia e di Pontinia). Claudio Fazzone ha ottenuto 119.735 voti (43,72%), contro i 93.355 dell'esponente 5 Stelle Rosario Calabrese (34,09%) e il divario sembra ormai incolmabile. Definitivo il dato di Latina (limitatamente al Senato) , dove la Lega è il partito più votato del centrodestra (18,16) mentre i 5Stelle sono primo partito (34,28%)

Ore 12
Per completare i dati dello scrutinio della Camera sud mancano una manciata di sezioni: una a Fondi, una a Castelforte, tutte e tre quelle di Sperlonga e due di Pontinia. Paolo Barelli  è sempre largamente in testa. Per completare quello della Camera nord ne mancano ancora 63. Per il Senato ne mancano ancora 63 su 508.

Ore 11.30
Oltre 12 ore dopo la chiusura dei seggi record negativo di Sperlonga che non è ancora riuscita a comunicare i dati di nessuna delle tre sezioni.

Ore 11.15
Il sito del ministero "Eligendo" dà Giorgia Meloni eletta alla camera ma con un numero di voti (21 mila) che è evidentemente errato, visto che nei comuni del collegio la leader Fdi ne ha ottenuti in realtà 54.382 con 202 sezioni scrutinate su 270. La realtà è che Leone Martellucci trascinato dai voti di Aprilia ha ridotto il divario (attualmente è sotto di 6 mila voti).

Ore 10.30
Prosegue lentamente lo scrutinio. I risultati dell'Uninominale sono ormai cristallizzati al Senato, dove Claudio Fazzone ha praticamente vinto. Mentre alla Camera al sud vola Barelli, mentre a nord si restringe il divario tra la Meloni e il candidato 5 Stelle Martellucci.
Al Senato sono state scrutinate 341 sezioni su 508. Mancano all'appello ancora tutte quelle di Aprilia, Fondi e Itri. Claudio Fazzone è al 44%, Rosario Calabrese al 32,89%. Cinque stelle primo partito(32,77%) nel Plurinominale, davanti a Forza Italia (19,38%) e Lega (16,87%).
Alla Camera il quadro è diverso. Intanto perché il vantaggio si Giorgia Meloni si va assottigliando. La candiada del centrodestra ora è prima con il 41,04%, ma Leone Martellucci (5Stelle) è al 36,47%, quando mancano ancora 71 sezioni da scrutinare, essenzialmente quelle di Aprilia e di Latina. E soprattutto su Aprilia i 5Stelle vanno fortissimo: con metà sezioni scrutinate matellucci è al 46%, mentre la Meloni solo al 35%. Ma su Latina (mancano ancora 41 sezioni) la situazione si ribalta con la Meloni al 41% e Martellucci al 34%, anche se nella roccaforte di Fdi la Lega è secondo partito dopo i 5Stelle.

Ore 9
Scrutinio Senato. A livello provinciale (con 295 sezioni scrutinate) 5Stelle primo partito davanti a Forza Italia. Mentre alla Camera nel collegio uninominale 07 Latina (Latina Nord per intenderci)  la Lega è secondo partito (18,59%) davanti a Forza Italia (14,74%), tallonata dal Pd (13,57%) ma con sole 127 sezioni scrutinate su 270 (e mancano ancora tutti i dati di Aprilia e Roccagorga) . Mentre nel collegio Uninominale 06 Terracina (per intenderci Latina sud) Forza Italia è nettamente secondo partito (22%) dietro ai 5Stelle  (30,84%), terza la Lega staccata di 4 punti (18%), mentre il Pd si ferma all'11,46%, quindo Fdi all'8,94%. Nell'uninominale Paolo Barelli è addirittura al 50,61%, davanti a Raffaele Trano 31,04%. Ma al momento sono state scrutinate solo 99 sezioni su 238.

Ore 8.55
Procede anche lo scrutinio per la Camera. Nel collegio Latina Nord Giorgia Meloni è in testa (42,22%) davanti a Leone Martellucci (33,62%), terzo Federico Fauttilli (16,30%). Nel Plurinominale 5Stelle primo partito (34, 03%) davanti - a sorpresa - alla Lega (18,59%), davanti a Forza Italia (14,74%) e Pd (13,57%).
Ore 8.40
Senato, in provincia di Latina, si è giunti faticosamente alla metà delle sezioni scrutinate (249 su 508). Nel collegio uninominale Claudio Fazzone è nettamente avanti (45,21%), al secondo posto Rosario Calabrese (31,64%), terzo Claudio Moscardelli (16,17%). Nel plurinominale 5Stelle primo partito (31,53%), davanti a Forza Italia (19,45%) e Lega (17,35%), solo quarto il Pd (14,20%). Mancano però all'appello tutte le sezioni di Aprilia, Cisterna, Fondi, Itri, Monte San Biagio e Sperlonga. Ha recuperato Latina dove sono state scrutinate 61 sezioni su 116. Nel Plurinominale interessante il dato del capoluogo (ancorché parziale) dove la Lega (17%) è secondo partito dietro i 5Stelle (34%), e Forza Italia (13,61%) è terza ma tallonata dal Pd (13,09%)
 
Ore 7.15
In 9 Comuni pontini - tutti i piu' grandi  -ancora non ci sono dati sullo spoglio delle schede

Ore 4.55 Riepilogo della situazione in provincia di Latina
Claudio Fazzone è confermato al Senato, è lui il vincitore nel collegio uninominale. Lo scrutinio lo attesta al 44,02% con un distacco di 13 punti sul candidato dei 5 stelle Rosario Calabrese, mentre si ferma al 17% Claudio Moscardelli del Pd. Scrutinio ancora parziale, ma dagli staff dei partiti la vittoria di Fazzone non è messa in discussione.
Stesso discorso sul collegio uninominale della Camera di Latina, dove Giorgia Meloni - leader di Fratelli d'Italia - conquista la vittoria con oltre il 45% dei voti. La segue anche in questo caso l'esponente 5 stelle, Leone Martellucci, al 34% mentre supera di poco il 13% Federico Fauttili del centrosinistra. Più incerto il discorso per il collegio uninominale della Camera di Terracina, dove Raffaele Trano dei 5 stelle ha un lieve vantaggio su Paolo Barelli del centro-destra, ma le sezioni scrutinate sono solo 10 su 238. Il testa a testa è comunque confermato anche dagli entourage dei partiti, quindi sarà una scelta quasi all'ultimo voto. Senza possibilità la candidata del Pd Maria Civita Paparello.
Tutto da definire, poi, il discorso dei collegi plurinominali, per i quali solo i risultati definitivi daranno la certezza di eventuali elezioni nel territorio pontino che si conferma, comunque, ancora uno zoccolo duro per il centro-destra.
Da segnalare, infine, i problemi registrati nei seggi di Sabaudia dove a quest'ora non si conosce ancora l'affluenza definitiva. 

Ore 4.05
Mentre cominciano ad arrivare i risultati degli scrutini, a Sabaudia devono ancora essere resi noti i dati dell'affluenza definitivi. E' fra i 13 Comuni in Italia che ancora non fornisce questo dato.
Ore 3.49
Primo dato per la Camera nel collegio uninominale di Latina, Giorgia Meloni parte in testa con il 42,4%, segue Martellucci dei 5 stelle con il 27%, quindi Fauttili del centro-sinistra con il 19%. Si tratta però dei primi tre seggi su 270
Ore 3.28 
Arriva solo ora il dato definitivo dell'affluenza a Latina città che si attesta al 74,4%. Mancano all'appello Pontinia, Sabaudia, Sperlonga e Terracina. Lo scrutinio negli altri procede a rilento
Ore 2.37
Il senatore Claudio Fazzone (Forza Italia) viaggia verso la conferma a Palazzo Madama. Con il passare delle ore la sua percentuale si conferma al 42,6%. Segue il candidato 5 stelle Rosario Calabrese al 32,7%, staccato il senatore uscente Pd Claudio Moscardelli al 16,6%. I dati, comunque, continuano ad essere aggiornati a rilento, nei seggi difficoltà con lo scrutinio
Ore 2.24
Il primo Comune ad aver chiuso le operazioni per il Senato è quello di Ventotene, il 40% alla coalizione di centrodestra, il 31% ai 5 stelle e il 29% al centrosinistra
Ore 2.04
Mentre il dato definitivo dell'affluenza tarda ad arrivare, le prime sezioni scrutinate danno le indicazioni finora assolutamente parziali. Al Senato uninominale con 3 sezioni su 508 è in testa con il 42% l'uscente Claudio Fazzone di Forza Italia, mentre alla Camera per il collegio di Terracina quando è solo la prima sezione a essere scrutinata c'è Trano dei 5 stelle al 45%. Ancora nessun dato dal collegio di Latina
Ore 1.42
Sono 24 i Comuni nei quali è definitiva l'affluenza alle urne è del 73,17. Manca ancora il dato del capoluogo, a rilento centri piccoli come Pontinia e Sperlonga anche se in quest'ultimo centro va ricordato che si è votato oltre le 23 per le file ai seggi dovute alla novità dei "tagliandi"
Ore 1.16
Salgono a 22 i Comuni che sono riusciti a fornire il dato sull'affluenza complessiva. Mancano ancora tra gli altri Latina, Cisterna, Pontinia e Minturno. Ad Aprilia affluenza al 73,34 (contro il 76,38 del 2013)
Ore 1.05
Iniziato lo scrutinio delle schede del Senato in provincia di Latina. Da una sezione del Comune di Ponza sono arrivati i primi risultati che al momento nell'uninominale del Senato vedono avanti Rosario Calabrese dei 5Stelle (46,6%) rispetto al favorito Claudio Fazzone di Forza Italia (35,40%), terzo Claudio Moscardelli (Pd) con il 12%. Ma, ripetiamo, è solo la prima sezione scrutinata delle 5 di Ponza e soprattutto delle 508 della provincia pontina.

Ore 0.45
Affluenza solo di 18 Comuni su 33: 65,02% contro il 68,69 di cinque anni fa. Ma dopo i piccoli centri si sblocca la situazione anche nei Comuni più grandi. Sezze e Gaeta sono i primi ad aver comunicato il dato dell'affluenza. A Gaeta il 60,40% per le Regionali (contro 64,10% del 2013), mentre a Sezze è stata del 67,21% (contro il 71,74%). Curiosamente il dato delle Politiche risulta più alto: a Gaeta ha votato il 67,72% (contro il 70,16 del 2013) e a Sezze il 71,29% (contro il 75,23%).

Ore 0.20
Sono solo 14 su 33 i Comuni che sono riusciti a fornire l'affluenza.




Un quarto d'ora dopo la mezzanotte e la situazione non è cambiata di molto. In molti Comuni c'è ancora gente in fila ai seggi. Anche nel capoluogo dove ci segnalano persone in coda per votare alla sezione 79 di Borgo Carso.
Caso limite a Sperlonga dove nella sezione numero 3 sono decine le persone ancora in coda. E' così un po' ovunque.

Alle 23 e 40 solo sette Comuni su 33 hanno comunicato i dati dell'affluenza alla chiusura dei seggi, sono Bassiano, Campodimele, Prossedi, Ponza, Roccasecca dei Volsci, San Felice Circeo e Ventotene. In tutti questi Comuni l'affluenza risulta più bassa rispetto alle elezioni precedenti.
Seggi chiusi a Latina, le persone in fila stanno aspettando per votare. Lo dimostra il fatto che nessun Comune della provincia di latina ha ancora fornito il dato dell'affluenza al Ministero dell'Interno.
A via Tasso smaltite le file, si chiude praticamente in orario. 



Ultimi minuti per raggiungere i seggi e per votare, anche se in moltissime sezioni di Latina ci sono ancora code. Ma chi è in fila dentro i seggi potrà restare e aspettare il suo turno anche oltre le 23 per votare.

La giornata elettorale in provincia di Latina è stata caratterizzata da lunghe file nei seggi, anche se lalla fine le operazioni di voto si sono svolte senza particolari problemi. Dall'ufficio elettorale della Prefettura di Latina stanno monitorando le attività nelle sezioni elettorali e non si registrano difficoltà. File separate per uomini e donne e attese nettamente più lunghe per le elettrici, in molti casi il doppio o addirittura il triplo del tempo ndi attesa degliuomini.

L'affluenza
Per la Regione alle 19 l'affluenza in provincia di Latina è del 51,88%, più alta rispetto alla media regionale che è del 50,89%.  




Per la Camera e il Senato alle 19 l'affluenza in provincia è del 53,58%, due punti e mezzo meno del Lazio (56,05%) e ancora più bassa rispetto alla media nazionale (58,42%).



Alle 12 l'affluenza alle urne è stata del 17,7% . A Latina  è pari al 18,74%, il Comune nel quale si è votato di più è stato Spigno Saturnia con il 20,82%, mentre quello con la minore affluenza Ventotene con il 13,59%
 
Le attese - anche di 30 minuti - sono dovute maggiormente alla novità dei "tagliandi".

Aggiornamento ore 18.21
Continuano le segnalazioni di lunghe code ai seggi, anche se da una verifica i problemi si registano solo in alcune sezioni e non in tutti i seggi. Al liceo Classico un cittadino ha segnalato alle 17.30 di aver rinunciato alla sezione 36 al Liceo Classico per la fila troppo lunga.

«Fila insostenibile e lentezza scandalosa. Io me ne sono andato. Riprovo stanotte. Fate qualcosa». Nello stesso momento sempre al liceo Classico una lettrice ci segnala che alla sezione 28 ha votato senza fare alcuna fila. «Gli scrutatori hanno detto che fino a poco prima c'era stata fila».

Sistuazione complicata anche a Formia.

In alcune sezioni le file sono insostenibili. Alla sezione 7 nella scuola elementare di via Rubino vengono segnalate code di un'ora e mezza per gli uomini e oltre due ore e mezza per le donne.

A Latina lunghe code segnalate anche al Grassi di Latina. Potete inviare segnalazioni con foto e messaggi a latina@ilmessaggero.it

Ore 18.50
Lunghissime file anche a Fondi  presso la scuola di viale Regina Margherita. In particolare presso la sezione 8 viene segnalata oltre un'ora e mezza di coda.


Nelle altre sezioni al massimo mezz'ora di fila alla 9 e alla 31.

Ore 19
In attesa dei dati dell'affluenza continuano ad arrivare segnalazioni di code ai seggi. Questa è la situazione nel seggio di Sezze Scalo

Code anche nei seggi nel centro storico di Sezze. E c'è chi ironizza: «Sembra di stare sulla Pontina».

Aggiornamento ore 20.30
Continuano le code ai seggi. Davanti alle sezioni 21 e 32 della Giuseppe Giuliano di Latina tantissime le persone in fila.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Nave Ong in attesa di un attracco Salvini: «Malta apra porti a Lifeline» La Valletta: «No. Non ci compete»
Vaccini, Salvini contro l'obbligo «Inutili 10, scuole aperte ai bimbi» No di Giulia Grillo
Dall’epatite al morbillo, la prevenzione è decisiva Anteprima sul Messaggero Digital
Morti lo chef Narducci e un'amica
Uccise la moglie a bastonate, ergastolo al dermatologo Cagnoni