Salvini fa retromarcia da Cernobbio : "Nessun golpe giudiziario, rispetto tutti". E Bonafede apprezza

(Teleborsa) - "Non c'è nessun golpe giudiziario, ci sono delle inchieste. Spero che facciano bene e facciano in fretta. Rispetto il lavoro di tutti". Lo ha detto, in occasione del Forum Ambrosetti a Cernobbio, il vicepremier Matteo Salvini che ha risposto a una domanda sulle inchieste della magistratura a carico suo e della Lega. Il vicepremier, dunque, prova a gettare acqua sul fuoco stemperando i toni rispetto a quelli usati ieri quando la Procura di Palermo ha inviato gli atti dell'inchiesta su Matteo Salvini, per il blocco dei migranti a bordo della nave Diciotti, al Tribunale dei Ministri, ipotizzando il reato di sequestro di persona aggravato, "commesso nel territorio siciliano fino al 25 agosto 2018.

"Conto di fare per almeno 5 anni il lavoro di ministro dell'Interno, senza essere considerato un assassino o un rapitore",
ha aggiunto.

Parole che suonano come un gesto di pace soprattutto nei confronti dei Cinquestelle, accolto positivamente dai Cinquestelle: "Mi fa piacere che Salvini abbia precisato che c'è il massimo rispetto per la magistratura" ha detto il ministro della Giustizia Bonafede ospite a "L'intervista" di Maria Latella su Sky Tg24.

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Inceneritori, nuovo scontro Lega-M5S Di Maio e Fico: «Non sono previsti» ​Salvini: «La realtà cambia»
Maturità, cambia anche l'orale: c’è l’esame di educazione civica
Gilet Gialli, Francia nel caos: un morto e 227 feriti Scontri all'Eliseo
Donna aggredita con l'acido e accoltellata in un ristorante: è grave
Terremoto, forte scossa sulle Dolomiti: paura a Cortina e Belluno