Pomigliano acclama Giggino 'o Presidente: «Portaci al governo»

dal nostro inviato POMIGLIANO Un condominio anonimo, in una via qualsiasi. Esce dal portone Antonio. È il papà di Di Maio. S'avvia a piedi alla festa del trionfo di Giggino. «I miei consigli? Luigi non ne ha bisogno. È già prontissimo a governare». Giuseppe e Rosalba, gli altri due figli di don Antonio - impresario edile su cui già girano malignità e gli amici lo difendono: «Vogliono farlo somigliare a Tiziano Renzi, ma lui è un galantuomo» - sono già in...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Forte scossa di terremoto a Osaka: 3 morti e almeno 200 feriti Video
Migranti, Salvini: «Aiuti alla Libia, sostegno a Serraj e investimenti»
Stadio, Parnasi e i biglietti ai politici E il tecnico: l’impianto farà schifo
Senegalese ucciso a colpi di pistola il killer italiano confessa: «Molestava la mia fidanzata»
Napoli, terrore sul traghetto: auto precipita dal ponte sui passeggeri, un morto e una donna grave