Catalogna, oggi s'insedia il nuovo Parlamento: Roger Torrent è il nuovo presidente

Roger Torrent, dei repubblicani catalani di sinistra (Erc), è stato eletto presidente del Parlamento catalano durante la sessione costitutiva della Camera catalana. Torrent ha ottenuto 65 voti a favore e 56 contrari, nella seconda votazione con maggioranza semplice. Assenti otto deputati secessionisti detenuti o in esilio volontario a Bruxelles, tra cui Carles Puigdemont, deposto da Madrid. Il premier spagnolo Mariano Rajoy aveva minacciato ricorso alla Corte Costituzionale se Puigdemont avesse votato dall'esilio.

Eletto il 21 dicembre, il nuovo parlamento della Catalogna s'insedia oggi, in una situazione densa di incognite.
Il presidente catalano uscente Carles Puigdemont e gli altri quattro dirigenti indipendentisti in esilio a Bruxelles hanno rinunciato a chiedere il voto delegato nella seduta costitutiva del nuovo Parlament. Il premier spagnolo Mariano Rajoy aveva minacciato un immediato ricorso alla corte costituzionale se Puigdemont avesse potuto votare dall'esilio. La presidenza provvisoria ha invece accettato il voto delegato dei tre deputati indipendentisti in carcere, Oriol Junqueras, Joaquim Forn e Jordi Sanchez. 

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Italia-Polonia 0-0 La Diretta Le formazioni: Di Biagio cambia ​tre uomini
Mirabilandia, annega bimbo di 4 anni Vani tentativi di rianimarlo
Conte: «Pronti a rispondere all'Ue» Salvini: ci consentiranno choc fiscale
Di Battista a Otto e mezzo: «Se cade il governo mi ricandido al 100%»
Disastro Capitale, così con Virginia la città va indietro: bilancio di 3 anni