Castelli Romani, la neve imbianca tutti i Comuni. Spalaneve in azione. Cade un albero su via Appia

La neve non ha trovato impreparati i Comuni dei Castelli Romani e in queste ore sta regalando dei paesaggi spettacolari.

I mezzi spargisale e spalaneve delle protezioni civili e della città metropolitana sono in azione da questa mattina all’alba. La via dei Laghi è imbiancata ma praticabile a differenza dell’ondata di neve di San Valentino quando è stato necessario chiuderla per l’intera mattinata.

La neve ha superato i 20 centimetri e si è posata in tutta l’area castellana: da Ciampino a Velletri non ha risparmiato neppure un comune.

Qualche disagio c’è: è crollato un albero sulla via Appia e diversi rami stanno cadendo anche nella zona di Velletri. Stessa situazione in via Pontina Vecchia, via Laurentina, ad Ardea. La via del Vivaro è stata chiusa.

La Polizia Locale di Ciampino conferma i disagi alla circolazione ferroviaria e fa sapere che le strade principali sono al momento tutte percorribili. In un messaggi agli automobilisti avverte: “Prestare massima attenzione luoghi accumulo come gli incroci e ponti di Morena. A breve inizio ripulitura strade”

Il Comune di Nemi, questa volta, non si è fatto cogliere impreparato dalla neve. Da questa mattina, i mezzi spazzaneve e spargisale sono in azione e le strade si presentano percorribili e non si ravvisano disagi alla circolazione delle auto. Anche i Carabinieri della stazione di Nemi diretta dal maresciallo Dario Riccio stanno controllando il territorio con un giro in pattuglia.

A Genzano aiutano a mantenere i marciapiedi puliti anche gli operatori ecologici che danno una mano ai volontari della protezione civile.

Oggi le scuole sono rimaste chiuse a Velletri, Albano, Ciampino, Castel Gandolfo, Nemi, Genzano, Rocca di Papa, Rocca Priora, Colonna, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Frascati, Grottaferrata, Ariccia, Lanuvio.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Di Maio: «Censire i raccomandati Rai e della PA I rom? Salvini si è corretto»
Migranti, ecco il piano europeo Merkel e Macron aprono all'Italia «Centri di sbarco in Tunisia»
Gli Usa escono dal Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu: «È un organismo ipocrita ed egoista »
Un collaboratore di Parnasi ai pm: «Soldi ad almeno un funzionario pubblico»
Stadio, Parnasi e i soldi ai politici «Pagava loro e non gli stipendi» Anteprima sul Messaggero Digital