Foto osé sul web, Bianca Balti perdona l'ex marito: «Non mi ha creato nessun danno»

Alla fine lo ha perdonato, anche se troppo tardi per interrompere il processo o evitare la testimonianza in aula. Così Bianca Balti, una delle donne più fotografate del pianeta, abituata a sfilare con gli abiti più costosi del mondo, si è trovata ieri mattina a vagare tra le aule di piazzale Clodio. La modella si era fatta ritrarre dall'ex marito senza veli. Poi, dopo la fine della relazione, avvenuta nel 2010, aveva trovato le sue foto pubblicate in rete. Ma per quegli scatti, nemmeno troppo rubati, aveva deciso comunque di denunciare quell'uomo con cui aveva costruito una famiglia, il fotografo Christian Lucidi, da cui si è divorziata formalmente solo lo scorso anno, prima di sposarsi nuovamente con Matthew McRae. Trucco leggero, capelli raccolti e look informale distante anni luce dai fasti delle sfilate. A raccontare la sua modesta odissea giudiziaria è stata la stessa modella lodigiana, che ieri mattina si è ritrovata di fronte al giudice monocratico nel processo contro l'ex consorte. «Siamo stati insieme, abbiamo avuto una figlia. Quelle foto erano state scattate quando eravamo ancora sposati» ha raccontato la modella, che dal 2015 è anche uno dei testimonial dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). «Si tratta di foto scattate con il mio consenso, come ricordo personale. Idealmente non dovevano essere divulgate. Era mio marito, quindi non gli ho mai detto mi raccomando non metterle da nessuna parte. Per questo quando ci siamo separati non ho apprezzato che le pubblicasse. Mi ha dato fastidio».
LA SCOPERTA
Inizialmente le foto private, fra cui un paio senza veli, sarebbero state pubblicate sul sito personale di Lucidi. «Ad avvertirmi è stata la mia famiglia». Poi, dopo una diffida, sarebbero scomparse dal sito e ripubblicate sul social network Tumblr. «A quel punto, visto che lo avevo già diffidato ho deciso fare una querela». Era il 2013, ma la rabbia nel frattempo si è sciolta, tanto che Bianca Balti ha deciso di ritirare la costituzione come parte civile. «C'erano dissapori per la pratica di divorzio, durata sei anni. Ora i nostri rapporti sono migliorati. Quelle foto non mi hanno prodotto alcun danno. Faccio per lavoro foto di nudo, sono comparsa anche su Playboy». Marco Carta

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Champions League Real Madrid-Roma 2-0 La diretta
Auto travolge passanti a San Pietro: 5 feriti, tre sono bambini
Figli uccisi a Rebibbia, la mamma: «Ora sono liberi»
Follia sulla metro B: il rapper entra in cabina e "sequestra" il treno «Così disarmo il vigilante» E l'Atac fa partire un'inchiesta
Rai, ok Vigilanza a mozione Lega Marcello Foa verso la presidenza