19 febbraio 1741 Muore a Roma il pittore Andrea Locatelli

Muore a Roma il pittore Andrea Locatelli.
Al servizio di molte famiglie nobiliari romane, visse le trasformazioni culturali della Roma tra la fine del XVII secolo e l'inizio del XVIII secolo. Nei primi anni si dedicò alla pittura allegorica di paesaggi (famose le sue erbose ruine, scene di architetture con figure). Con l'avanzare della cultura settecentesca, Locatelli abbracciò il genere arcadico pastorale, nato dallo sviluppo delle istanze bamboccianti (diffuse soprattutto nella Roma della prima metà del Seicento).
Andrea Locatelli è considerato a ragione uno dei più importanti esponenti del paesaggismo romano della prima metà del XVIII secolo. Era figlio del poco conosciuto pittore Giovanni Francesco Locatelli e allievo di Monsù Alto, noto per i suoi paesaggi costieri. Durante la sua carriera artistica Locatelli sperimentò diversi generi, e il suo stile si è sviluppato da un realismo ispirato a modelli del XVII secolo verso un’idealizzazione sempre più aggraziata. 

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Il Messaggero compie 140 anni festa a Cinecittà con Mattarella Cusenza: «È la casa dei romani»
Tria rassicura: «Rispetto dei conti Misure graduali, l'Iva non aumenta»
Berlusconi, Salvini e Meloni: centrodestra unito in tutte le prossime elezioni
Pieni poteri al commissario e 500 assunzioni in deroga negli enti locali
Decreto migranti e sicurezza, è tensione M5S-Lega. Conte media