Politiche 2018, gli scenari sugli eletti in Abruzzo: dentro D'Alfonso, Pagano e tanti Cinque stelle

L'AQUILA - L’AQUILA Ecco lo scenario, suscettibile ovviamente di modifiche vista l’incertezza del riparto, dei parlamentari eletti in Abruzzo.

Partendo dalla Camera, dai collegi uninominali sono arrivati i seguenti verdetti: Antonio Martino (centrodestra, L’Aquila), Antonio Zennaro (Cinque Stelle, Teramo), Andrea Colletti (Cinque stelle, Pescara), Daniele Del Grosso (Cinque Stelle, Chieti), Carmela Grippa (Cinque stelle, Vasto). Fuori i vari Di Giuseppantonio, Miscia, De Matteo, Castricone, Testa, Allegrino, Fedele, Panei, Rasicci e Mariani.

Dai collegi proporzionali arriveranno altri 9 nomi. Quattro sul collegio L’Aquila-Teramo: potrebbero essere Bellachioma o Bordonali (Lega), Pelino (Forza Italia), Corneli e Berardini (Cinque Stelle). Resterebbe fuori, in questo scenario, Stefania Pezzopane del Pd, ma l’ultimo seggio è da considerare in bilico.

Nel collegio Chieti-Pescara saranno eletti altri 5 deputati: Vacca e Torto (Cinque stelle), Rotondi (Forza Italia), Comaroli (Lega, ma scatterà Bellachioma), D’Alessandro (Pd).

Per quanto riguarda il Senato, i due nomi dall’uninominale sono Quagliariello (Centrodestra) e Primo Di Nicola (Cinque stelle). I cinque nomi del proporzionale dovrebbero essere: Castaldi e Di Girolamo (Cinque Stelle), Pagano (Forza Italia), Bagnai (Lega) e Luciano D’Alfonso (Pd).

 

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Forte scossa di terremoto a Osaka: 3 morti e almeno 200 feriti Video
Migranti, Salvini: «Aiuti alla Libia, sostegno a Serraj e investimenti»
Stadio, Parnasi e i biglietti ai politici E il tecnico: l’impianto farà schifo
Napoli, terrore sul traghetto: auto precipita dal ponte sui passeggeri, un morto e una donna grave
Senegalese ucciso a colpi di pistola il killer italiano confessa: «Molestava la mia fidanzata»