seguici su Google+ RSS
Mercoledì 27 Agosto - agg.21:12
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Umbria

Terremoto a Città di Castello
paura e scuole chiuse

Gente in strada e chiamate ai vigili del fuoco. La scossa più forte di magnitudo 3.6. Allestite brandine nelle palestre

di Luca Benedetti

CITTA' DI CASTELLO - Tre scosse di terremoto di magnitudo 3.6 e 3.3 sono state registrate nella notte in alta Valle del Tevere rispettivamente alle 2,52, alle 2,53 e stamattina alle 6,29. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), i primi due eventi sismici hanno avuto ipocentro a 8,8 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Città di Castello e Montone.
Le scosse sono state chiaramente avvertite dalla popolazione anche nei comuni di Pietralunga e San Giustino. Dalle verifiche effettuate dalla Sala situazione Italia del Dipartimento della Protezione civile, non risultano al momento danni a persone o cose.

A Città di Castello in tanti sono scesi in strada. Aperto precauzionalmente il palazzetto dello sport per far trascorrere la notte a chi non si sentiva sicuro nelle proprie abitazioni. Lo hanno fatto una centinaio di persone. C'è ci ha preferito lasciare casa e dormire in auto. E, per questa notte, il servizio antipanico è stato potenziato da Comune e Protezione civile regionale con altre duecento brandine nella palestra della scuola Pascoli.

Decine le telefonate ai vigili del fuoco di cittadini preoccupati. In un caso i pompieri sono dovuti intervenire perché una famiglia, fuggendo da casa, era rimasta chiusa fuori.

Il sindaco Luciano Bacchetta ha deciso di chiudere, le scuole e gli asili sia oggi che domani. «Abbiamo predisposto la sospensione dell'attività didattica - spiega Bacchetta - perché le famiglie non debbano gestire l'interruzione anticipata delle lezioni, nell'eventualità probabile che lo sciame sismico produca ancora fenomeni. La sicurezza degli edifici è fuor di dubbio: sono stati eseguiti sopralluoghi in tutte le sedi scolastiche e nessuna ha manifestato criticità. La sospensione dunque ha una natura esclusivamente cautelare, dettata dal buon senso e dalla razionalità con cui ognuno di noi deve affrontare le prossime ore».
Il punto dellasituzione verrà fatto in Comune con due conferenze stampa, una alle dieci e una alle 15.
Per informazioni e segnlaazioni di danni il Comune ha attivato il numero d'emergenza 0758520744.
Per le verifiche di eventuali danni e della stabilità delle scuole, subito disposti sopralluoghi dei tecnici comunali e della Provincia di Perugia.

Dopo le due scosse principali della notte altre quattro scosse di terremoto di magnitudo tra 2.1 e 2.2 sono state registrate rispettivamente alle 3,48, alle 3,59 e alle 4,26. Alle cinque scossa di magnitudo 2.7. Alle sei e mezza la replica di magnitudo 3.3. Poi ancora scosse alle 13,50 (magnitudo 3) e alle 21,13 (2.7).

Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), i due nuovi eventi sismici hanno avuto ipocentro tra i 9,8 ed i 6,4 km di profondità ed epicentro sempre in prossimità dei comuni di Città di Castello e Montone.

Si tratta delle ultime di una lunga serie di scosse di uno sciame sismico che interessa le zone dell'Alta Val Tiberina e del Bacino di Gubbio dal 20 aprile scorso, con 57 eventi sismici di magnitudo uguale o superiore a 2 registrati fino al mattino della nuova crisi sismica. Con le due scosse principali che si sono verificate a poco più di un minuto una dall'altra.

Mercoledì 08 Maggio 2013 - 06:05
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Arianna Costantin, terribile incidente per la star Disney: morto il fidanzato, lei è gravissima

«Almeno tu non mollare», «Forza Ari». Sono tanti i messaggi che i fans dell'...

Un miracolo in 13 foto, il camion dei rifiuti sta per portare via il cane in fin di vita: ecco cosa accade

Guardate la galleria di foto che vi proponiamo. Racconta molto meglio di qualsiasi articolo ricco di...

Donna decapitata all'Eur, «Il killer potrebbe avere già ucciso»

Un furia omicida che ha pochi precedenti nella cronaca nera.

Giustizia, giro di vite sulle intercettazioni e ricorsi più difficili

Bisognerà parlarne coi direttori dei giornali e con gli editori e lo farà, insieme al...

Vive per 36 anni con lo scheletro del suo bimbo mai nato nella pancia

La storia di Kantabai Thakre è davvero incredibile. La donna indiana rimase incinta nel 1978, quando...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009