Terni, Ast: nuovo infortunio sul lavoro
dopo il dramma di Gianluca

TERNI Un infortunio sul lavoro, non grave, si è verificato lunedi mattina all'Ast di Terni, dove un lavoratore del reparto di movimentazione interna è rimasto ferito lievemente ad un polpaccio durante una manovra di un treno merci. In base a quanto si apprende, l'ultimo vagone del convoglio è improvvisamente deragliato, sbalzando a terra l'operaio. Quest'ultimo, grazie alla prontezza dei riflessi e all'arresto immediato del treno, non ha riportato conseguenze gravi. È stato medicato in infermeria e al pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria. Subito dopo l'incidente, rsu e rls di stabilimento hanno proclamato due ore di sciopero immediato nel reparto, a cui seguirà nelle prossime ore - spiegano i rappresentanti dei lavoratori in una nota - «una riunione chiesta ed ottenuta con i vertici di Ast, compreso il capo di stabilimento, per approfondire la dinamica e chiarire tutti gli aspetti che in quell'area ad oggi ancora risultano irrisolti». La scorsa settimana un grave infortunio aveva invece visto vittima un operaio 35enne del reparto Pix1, nell'area a freddo dell'acciaieria, schiacciato da un rotolo di acciaio di 20 tonnellate. Il giovane è ancora ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione del Santa Maria. 
Luned├Č 17 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP