Perugia, rapina al Monte dei Paschi
davanti a un bimbo di tre anni

di Michele Milletti
PERUGIA - «I soldi, i soldi». Urlato in faccia ai due cassieri della filiale Monte dei Paschi di Monteluce, stamane intorno alle 10, da un bandito travisato che scavalcando il bancone è riuscito in pochi attimi a portar via almeno diecimila euro.

La filiale ha da poco aperto i battenti, la mattinata sembra piuttosto tranquilla. C'Ť una donna sessantenne in attesa di completare un'operazione, assieme al nipotino di tre anni.

All'improvviso, alle spalle della donna compare un uomo. Altezza media, il volto completamente coperto da una calza nera e da un berretto invernale. Pochi secondi: il tempo di chiedere minacciosamente i soldi, la donna si scosta in preda al panico, l'uomo scavalca il bancone e arriva addosso ai due dipendenti. Si fa aprire entrambe le casse, arraffa i contanti (che secondo una prima stima ammonterebbero a diecimila euro) e poi scappa. Proabilmente a piedi, e probabilmente utilizzando il sottopasso proprio davanti all'ingresso delle filiale che porta sul lato opposto di via Brunamonti, oltre l'incrocio davanti all'ex Policlinico. Il bandito non avrebbe usato armi per farsi consegnare i contanti.

Immediato l'avvio delle indagini da parte dei carabinieri per dare un nome a quel volto nascosto. I militari del nucleo operativo e radiomobile diretti dal tenente Piergiuseppe Zago stanno passando al vaglio i fotogrammi delle telecamere, ma una pista potrebbe arrivare da alcune impronte digitali isolate e repertate proprio all'altezza del bancone.
Martedž 19 Febbraio 2013, 14:05 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
QUICKMAP