Perugia, i carabinieri "puliscono" strade e locali: raffica di arresti. In manette anche molestatore di studentesse

PERUGIA - In occasione dell’approssimarsi della fine dell’ anno, i carabinieri nelle ultie ore hanno intensificato i controlli su strada e nei locali notturni, oltre a mirati servizi di polizia giudiziaria nei confronti di soggetti con precedenti di polizia, alcuni dei quali già sottoposti a vari obblighi da parte dell’autorità giudiziaria. I servizi preventivi e repressivi hanno coinvolto tutte le compagnie tra Perugia e provincia attraverso le pattuglie dei comandi stazione e dei nuclei operativo e radiomobile, nonché personale del battaglione mobile e delle Api (Aliquota di primo intervento) da tempo già impegnate nel capoluogo. Nel corso del servizio sono stati ispezionati 12 esercizi pubblici, identificate 150 persone, controllati più di 200 veicoli, elevate circa 40 infrazioni al codice della strada.

L'opera di “pulizia” da parte dei carabinieri è stata davvero notevole. Nell'ordine: a Perugia i militari hanno arrestato un uomo di 38 anni, di origini tedesche, accusato di aver rapinato esponsabile di rapina e molestato studentesse. L'uomo nel novembre scorso, avrebbe insistentemente seguito giovani donne ed anche un bambino di 11 anni fino alla porta delle loro abitazioni, riuscendo ad entrare negli androni dei palazzi.

Ancora, i carabinieri di Corciano, hanno arrestato un 31enne marocchino, con precedenti di polizia, in esecuzione di un’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere emessa, in data 28 dicembre, dall’Ufficio di Sorveglianza di Perugia.

I militari della stazione di Ponte San Giovanni hanno denunciato per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale u., un italiano di 50 anni , disoccupato, con pregiudizi di polizia, trovato in evidente stato di ebbrezza alcolica, che, dopo aver richiesto l’intervento dei Carabinieri a seguito di un alterco con altro avventore, all’interno di un pub della zona, al fine di sottrarsi all’identificazione, alla presenza di altre persone, oltraggiava con frasi ingiuriose il personale intervenuto.

A Citerna i carabinieri hanno dato esecuzione all’ordine di sospensione della misura alternativa alla detenzione e immediato accompagnamento in carcere, emesso in dall’ufficio di sorveglianza di Perugia a carico di  un soggetto 25enne del luogo, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali. Tale provvedimento di aggravamento è stato emesso a seguito della denuncia dello stesso per il reato di furto aggravato su autovettura. 

I carabinieri del Norm di Città di Castello hanno denunciato per tentato furto su autovettura in sosta, un autoveicolo Fiat doblo, parcheggiato in un viale della città, avvenuto il 28 dicembre scorso, un minorenne straniero, non in regola con il permesso di soggiorno.

I carabinieri del Norm – Aliquota Radiomobile di Foligno hanno tratto in arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e minaccia aggravata, un nigeriano di 37 anni, disoccupato, con pregiudizi di polizia, in quanto, intervenuti nei pressi del supermercato LIDL di Foligno, trovavano il prevenuto, in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche, mentre stava importunando i clienti ed il personale alle casse. Lo straniero si è subito scagliato contro i militari, dapprima verbalmente, poi aggredendoli fisicamente con calci e pugni. Dopo la colluttazione, il soggetto è stato immobilizzato e tratto in arresto.
Sabato 30 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP