Positivo all'alcol test
mangia il referto e scappa

di Giovanni Camirri
PERUGIA - Positivo all'alcol test mangia il referto dell'etilometro e dopo una breve fuga a piedi viene bloccato e arrestato.
È la cronaca di una domenica da brivido e non solo per colpa delle temperature. Tutto è avvenuto in zona Bastia nel corso di un controllo stradale messo atto, nell'ambito della prevenzione delle stragi del sabato sera, dalla polizia stradale. Protagonista dell'insolito fine settimana, è uno straniero 30enne regolare in Italia, che era da poco uscito dal lavoro. Ieri mattina, in tribunale a Perugia, il processo per direttissima.

Una domenica da brivido, si diceva, perché quanto accaduto in una manciata di minuti sembra il canovaccio di un racconto noir. Il 30enne s'è fermato all'alt della polizia stradale e, stando alla prima ricostruzione dell'accaduto, è stato sottoposto, come altri automobilisti durante i controlli notturni, all'etilometro. Il primo responso ha segnalato la positività all'alcol e quindi s'è proceduto con la seconda prova. All'uscita del referto stampato dal macchinario di rilevamento, il giovane l'avrebbe preso e poi, portandoselo alla bocca, se lo sarebbe mangiato. Poi la fuga a piedi per tentare in qualche modo di allontanarsi. I poliziotti a quel punto l'hanno inseguito correndo e poco dopo l'hanno bloccato. E' scattato, quindi, l'arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Ieri mattina l'udienza per direttissima dove il ragazzo è comparso in aula assistito dal suo legale di fiducia, l'avvocato Luca Brufani. L'arresto è stato convalidato, il giovane, incensurato, è stato rimesso in libertà in attesa dell'udienza fissata per marzo.
Martedì 8 Gennaio 2013, 16:42 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
QUICKMAP