A 102 anni se ne è andata nonna Elisa, lanciò a Foligno “la moda” della pizza al piatto

Nonna Elisa in occasione dei 100 anni festeggiati con la famiglia a Foligno
di Giovanni Camirri
FOLIGNO - Insieme al marito Bruno furono i primi a proporre la pizza al piatto a Foligno negli anni dello storico locale del centro “Sparafucile”. Lei è Elisa Albanesi in Brodoloni, venuta a mancare nelle scorse ore a 102. Elsia era nata ad Annifo ed era moglie di bruno storico fondatore di Sparafucile, prima rinomata pasticceria e poi ristorante. Elisa è stata madre do Orlando, Alma e degli eclettici Nazzareno e Duilio. Ha avuto sei nipoti e quattro pronipoti. «La nostra Elisa – avevano raccontano i familiari in occasione della festa per i 100 anni - ha un segreto: dopopranzo prende un caffè corretto con un goccio di Fernet». Dopo la morte dell’amato marito Bruno, Elisa ha portato avanti instancabilmente l'attività dello Sparafucile, nella storica sede di via XX Settembre, insieme ai figli Nazzareno e Duilio Brodoloni. Il suo impegno è stato lo Sparafucile, locale storico che oggi non c’è più, e la sua passione, il suo grandissimo amore, è stato quello epr la famiglia e, soprattutto, per i suoi 4 figli prima e poi per i nipoti e i pronipoti. “E’ stata una mamma – ricordano i familiari –e una nonna esemplare, una donna forte ma umile e molto religiosa”. Bruno e Elisa sono stati sempre un passo avanti rispetto ai tempi. La trasformazione della già fortunatissima pasticceria, segnata per lunghi anni dalla lunga fila dei clienti in attesa di gustare le primizie, in un ristorante, uno tra i primi in città è stata una svolta che è andata ben oltre la volontà imprenditoriale. Sparafucile, come pochi locali di quel periodo, è stato un punto di ritrovo per i folignati e per i turisti. Ma è stato anche un luogo di frequentazioni importanti. L’attività guidata da elisa sa è stata punto obbligatorio di passaggio anche per i grandi nomi della musica e dello spettacolo, per artisti della televisione nazionale e per gli attori della Tv e del teatro. La svolta ulteriore arrivò quanto Sparafucile, con Bruno e Elisa, proposero, per primi nella storia cittadina, la pizza al piatto. Per l’epoca una novità assoluta che raccolse ampi consensi di pubblico e di appassionati della tavola. Elisa, con i figli Nazzareno e Duilio, non hanno mai dimenticato le loro origini di pasticceri. Bruno, il fondatore di Sparafucile, insegnò l’arte della pasticceria a tanti “studenti” del settore che hanno saputo mettere a frutto quegli insegnamenti divenendo oggi veri leader del settore. Un altro pezzo della storia più vera cittadina, quella che non ha ne classi ne calendari, se ne è andato. Ma ha lasciato un segno che non sarà mai cancellato. Non sarebbe sbagliato pensare, magari coinvolgendo il Comune e le associazioni di categoria, alla realizzazione di un premio, o di una qualche altra occasione per poter perpetuare alle nuove generazioni la memoria di chi con il lavoro ha fatto crescere la città.
Venerdì 9 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:55
  • 225
QUICKMAP