Nell'auto 4mila dosi di hashish, i carabinieri arrestano un operaio

di GiovannI Camirri
FOLIGNO - In macchina con 4mila e 100 dosi di hasish: arrestato operaio. Prosegue  senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Foligno, gudiati dal capitano Angelo Zizzi, nella prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti. Questa volta a finire nel mirino dei militari della Benemerita è stato un 35enne tunisino residente in Foligno, operaio, già noto alla forze dell’ordine. Nei giornis corsi i segugi del Nucleo Operativo e Radiomobile a seguito di mirata attività info-investigativa, nel corso di servizio finalizzato ad infrenare il traffico di sostanze stupefacenti nell’area Folignate, hanno proceduto al controllo del conducente di un’autovettura Fiat Panda, notata in sosta nei pressi di un esercizio pubblico. Il successivo controllo e la perquisizione veicolare hanno permesso di rinvenire all’interno dell’auto una busta in plastica di colore bianco, nella quale vi era un panno contenente due involucri avvolti da cellophane, ognuno dei quali composto da 5 panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish da un etto cadauno, per un peso complessivo pari a un chilogrammo. Le analisi di laboratorio condotte presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti (Lass) del Comando Provinciale di Perugia hanno confermato l’ottima qualità della sostanza sequestrata, il cui quantitativo è stato ritenuto idoneo a ricavare circa  4100 dosi, destinate prevalentemente alla piazza folignate ed avrebbero fruttato al dettaglio circa 8.000 euro. L’uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto in carcere a Spoleto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, a termine della convalida, ha disposto per lui la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 
Gioved├Č 8 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:43

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP