Il sindaco di Orvieto Germani:
«No a Casapound in centro»

TERNI Il sindaco di Orvieto Giuseppe Germani, Pd, intende «evitare in tutti i modi» che Casa Pound possa aprire una sede nel centro storico. In particolare nella piazza intitolata ai Sette martiri di Camorena, trucidati dai nazifascisti il 29 Marzo del 1944. Il Comune - ha annunciato - «vigilerà e compirà tutti gli atti necessari per evitare che ciò accada». «Nella Città di Orvieto che ha fatto dei valori democratici la bandiera della sua essenza - ha sottolineato il sindaco - nessuno ha nulla contro gruppi o movimenti che rispettano la Costituzione e si riconoscono nei valori della Repubblica. D'altra parte una piazza intitolata ai Sette martiri di Camorena deve suggerire rispetto e meditata considerazione da parte di tutti, in primis verso le famiglie delle vittime innocenti e per i tantissimi che si riconoscono nel loro sacrificio. Camorena è e sempre sarà un presidio di memoria storica associato ai valori democratici, e non deve diventare argomento di divisione e di eterno scontro». Germani ha quindi annunciato che «quale rappresentante della comunità di Orvieto» è sua intenzione «evitare in tutti i modi che l'insediamento di un movimento di chiara ispirazione antidemocratica ad Orvieto diventi una provocazione per tutta la città». «Pertanto - ha aggiunto - stigmatizzo fin da ora il fatto che in modo del tutto inopportuno sia stata scelta la piazza dedicata ai Sette Martiri come quella in cui ubicare la sede di un movimento politico».
Mercoled├Č 7 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP