Sestavamejoquanno

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
In questo caso il razzismo non c'entra nulla. Quel personaggio ha offeso la ragazza usando il frasario più "semplice". Se fosse stata claudicante le avrebbe detto "zoppa", se fosse stata bassa l'avrebbe chiamata "nana" ecc... Ma se qualcuno pensa che lo stia giustificando, si sbaglia. Un soggetto così per me va reso inoffensivo con un bella camicia di forza e rinchiuso in una stanza imbottita per il resto della vita. Tanto cosa vuoi "recuperare"?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Che tristezza che una persona che, in teoria, ha studiato legge, debba trovare soddisfazione nel pavoneggiarsi in un forum. Ma forse nel giorno in cui hanno insegnato le aggravanti e le attenuanti, Lei era a giocare a calcetto con gli amici. Comunque io, a differenza di Lei, mi documento e leggo le sentenze, quindi prima di pontificare, forse è il caso che si accerti dell'argomento in questione. Si ricordi che in tribunale i "non credo", i "non ritengo" ed i "presumo che" non hanno alcun credito.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
@ayton: se non è capace di argomentare, fa più bella figura a tacere. Del resto, Lei ed il suo compagno marcos andate in brodo di giuggiole solo quando in galera c'è un italiano. Quando si tratta dei vostri amici clandestini, il vostro rigore evapora com'è evaporata la sinistra alle ultime elezioni in Sicilia.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
...nonché l'inadeguatezza della magistratura.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ci vanno Tortora, Corona...ed io e Lei se, per esempio, alziamo un dito contro un povero minorenne rom che ci sta rubando la macchina.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Alcuni giudici sono privi di coscienza. Ma tutti sono, purtroppo, privi di responsabilità per le loro scellerate e dannose decisioni.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
30 giorni la prima....60 la seconda a così via. Quando alla fine non avrebbe più camminato, sarebbe rinsavito nonché divenuto - finalmente - inoffensivo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
All'estero non ti puoi neanche sognare di rispondere male alle forze dell'ordine, figuriamoci alzare le mani....a meno che tu non voglia farti 3 mesi di ospedale prima della sacrosanta galera. E' questo che sogno per il mio Paese: repressione dura e decisa contro i delinquenti, pugno di ferro contro i criminali e chi li difende, e infine certezza della pena, che deve essere la più pesante possibile. In meno di un anno l'Italia tornerebbe ad essere una nazione vivibile.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
@marcos233223: forse Lei ha problemi nella comprensione dell'italiano. Nessuno è contrario alla galera per Corona, ma è impossibile non notare l'accanimento contro di lui così come la sproporzionalità della pena, soprattutto se paragonata a chi si è macchiato di reati violenti, anche gravissimi. E "la legge è uguale per tutti" non dovrebbe essere solo un bellissimo spot, ma una certezza assoluta. E dov'è la giustizia quando si danno 7 o 10 anni a Corona e altrettanti per chi ha ucciso e poi buttato in una cava la sua compagna?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
A me sembra che nessuno abbia espresso ammirazione per questa persona, anzi, tutt'altro. Si poneva l'accento sulla palese mancanza di proporzionalità tra la sua condanna e quella di persone molto più pericolose perché ree (anche recidive) di reati violenti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
A me sembra che nessuno abbia espresso ammirazione per questa persona, anzi, tutt'altro. Si poneva l'accento sulla palese mancanza di proporzionalità tra la sua condanna e quella di persone molto più pericolose perché ree (anche recidive) di reati violenti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Patetici esibizionisti di impronta anarchica e sinistroide. Che squallore.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
E' solo per miracolo che questa povera donna non c'abbia rimesso la vita, vista la personalità malata e criminale di questo soggetto, oltretutto tossico. Ma ovviamente la vittima ha dovuto passare e subire di tutto, prima che il magistrato di turno ritenesse adeguata la "pesantissima" misura dei domiciliari...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
E' solo per miracolo che questa povera donna non c'abbia rimesso la vita, vista la personalità malata e criminale di questo soggetto, oltretutto tossico. Ma ovviamente la vittima ha dovuto passare e subire di tutto, prima che il magistrato di turno ritenesse adeguata la "pesantissima" misura dei domiciliari...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Romano Prodi, il nuovo che avanza....
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Mai letta un'assurdità simile. Forse dovrebbe leggere e soprattutto comprendere il codice di procedura penale.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
La colpa di Marino e di quelli come lui è non aver mai veramente ostacolato questa invasione ed anzi averla fatta passare per "doverosa", mascherando quello che è solamente un business in peloso buonismo. Chiunque (compreso Marino) dovesse sottolineare questa invasione di delinquenti clandestini come il primo problema dell'Italia, e quindi promuovesse il rimpatrio forzato di tutti questi personaggi, avrà tutta la mia stima.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non possiamo risponderle perché altrimenti verremmo censurati. In questo paesucolo funziona così: è più grave invocare la giusta e doverosa difesa degli inermi cittadini piuttosto che compiere azioni delinquenziali. In ogni caso, credo che il "come" lo sappiamo tutti. Basta farlo senza annunciarlo prima e nella maniera più avveduta possibile. A buon intenditor...
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Purtroppo pattumiera del mondo...già "solo" dell'Europa sarebbe un passo avanti!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Saremo molti, molti di più. Per questo i patetici sinistroidi cercano di posticipare le elezioni il più possibile. Ma dove credete di scappare?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non mi è mai stato simpatico (anzi...tutt'altro...) e sono sempre stato dell'idea che un po' di galera lo avrebbe rimesso in riga, perché comunque ha infranto più volte la legge ed ha avuto spesso l'atteggiamento di chi crede di poter vivere fuori dalle regole. Ma da qualche anno a questa parte, l'accanimento contro quest'uomo è qualcosa di vergognoso. Soprattutto perché delinquenti molto più pericolosi di lui, che si sono anche sporcate le mani di sangue, sono stati in prigione per pochissimo tempo, se non addirittura mai. Evidentemente il sig. Corona ha pestato i piedi sbagliati o non è sceso a compromessi con chi, ora, gliela sta facendo pagare. Aberrante.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Completamente e perfettamente d'accordo. Sappia però che c'è qualche radical-chic buonista e sinistroide che, solo perché ha scritto la parola "rastrellamento", l'accuserebbe di fascismo e razzismo. A questi soggetti, a cui tanto piace difendere l'indifendibile, io riserverei lo stesso trattamento (ovvero espulsione forzata dall'Italia in quanto cittadini non graditi).
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ogni condominio ha il suo abitante instabile con indole aggressiva. Che ovviamente non viene opportunamente "calmato" come logica imporrebbe. Del resto, ben sappiamo che gli onesti e tranquilli cittadini non vengono tutelati da nessuno, men che meno dalle istituzioni latitanti e dalla magistratura buonista o addirittura collusa coi delinquenti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Premesso che sicuramente il furgone risulterà non assicurato e quel delinquente nullatenente, e quindi il proprietario del pub subirà il danno e la beffa; anni fa avrei espresso tutto il mio sdegno per questo "giudice" indegno di tale ruolo nonché di appartenere a questo Paese. Oggi so perfettamente che il buonismo e la pelosa carità non c'entrano nulla. Certe decisioni si basano solo sulla congruità della mazzetta che si riceve sotto banco dagli imputati in questione, tramite i loro legali. Mai ci ribelleremo, mai nulla cambierà.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Io non mi sogno neanche di cercare di comprendere il perché ed il per come abbia fatto questo gesto proprio ora, perché quello che può essere scattato nella sua mente, solo lui può saperlo. E con ciò che ha passato, ha solo bisogno di essere compreso e rispettato. Magari solo adesso ha saputo che questo soggetto continua con le sue belle azioni, o forse pensava di riuscire a dimenticare in qualche modo ed ora ha realizzato che non potrà mai riuscirci. So benissimo che sarà condannato, proprio perché alla nostra (in)giustizia cieca ed ottusa, non interessa nulla delle vittime. Ma mi piace sperare che non sarà così, per una volta.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Non sono esperto come i luminari che redigono ridicole perizie psichiatriche e permettono la scarcerazione mirata al "recupero" di questi criminali, ma questo soggetto è chiaramente un sociopatico, irrecuperabile ed estremamente pericoloso. Bisogna quindi essere necessariamente ottusi o, peggio ancora, collusi per condannarlo solamente a 14 anni dopo un omicidio tanto spietato nonché concedergli i domiciliari. Il fatto, poi, che oggi sia un uomo libero, la dice lunga sul nostro patetico codice penale. Poi gli intellettuali di turno si riempiono la bocca suggerendo alle donne di "denunciare", quando l'unica cosa sensata da dire sarebbe "Pensate a difendervi con ogni mezzo, che se aspettate che lo facciano le istituzioni, diverrete le ennesime vittime di questi criminali".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Se il presunto pedofilo sarà riconosciuto tale, si tratta di un emblematico caso di legittima difesa, almeno per chi è sempre e comunque dalla parte di Abele e vorrebbe vedere Caino tolto dalla circolazione.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ho sempre ritenuto che la Boldrina vivesse fuori dalla realtà, ma ora ne ho la definitiva conferma. Sarebbe molto istruttivo, per lei, fare un sondaggio presso la gente comune e chiedere cosa ne pensa del suo operato fazioso, ipocrita, sinistroide ed antinazionalista. Così forse comprenderebbe qual è il suo grado di "popolarità" nel nostro Paese.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Forse basterebbe che si iniziasse a sanzionare pesantemente non solo chi non li custodisce a dovere ma anche chi non gli mette la museruola quando li porta a spasso...ovvero tutti! Ennesima legge-farsa tanto propagandata ma che, come moltissime altre, non viene fatta rispettare.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Orlando chi?
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 87 commenti
con 83 commenti
con 77 commenti
con 77 commenti
con 70 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP