Username ignoto

Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Circa il laghetto di Anterselva di Pusteria, dove Ezio Vanoni ed Enrico Mattei - ch'erano ambedue cattolici di sinistra e grandi amici - spesso andavano a pescare, ci sono due simpatici aneddoti, entrambi raccontati dal giornalista Giorgio Bocca, che ne fu testimone. Il primo: prendendo all'amo una grossa trota, una volta Vanoni esclamò: "Vorrei beccare gli evasori del fisco come ho fatto con questo pesce!" Ed il secondo: Enrico Mattei vide un giorno dare un'enorme ciotola di carne e pane ai due grossi cani del maso di montagna. Un gattino di pagliaio si avvicinò, esitante, al piatto: ed uno dei bestioni gli spezzò la schiena con una zampata. Il Presidente dell'ENI disse, allora: "Ecco: quel ben di Dio è il petrolio, io sono come quel micetto, e quei cani sono le "Sette Sorelle"".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
"Sì, sul banche abbiamo fatto qualche marachella. Ma siamo fieramente antifascisti, antirazzisti ed antiomofobi: tre cose su quattro, in fondo, è una buona media".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
A parte ogni altra considerazione di tipo politico, si dovrebbe dire - su quello tecnico - che la gestione dell'ordine pubblico in questa manifestazione è stata del tutto inadeguata. Intanto, c'è soltanto una "sottile linea blu" di agenti contro una massa compatta e preponderante di teppisti armati di bastoni; poi, si vede un funzionario in borghese che tenta di parlare coi manifestanti e che, colpito probabilmente da un sasso, se ne va con la coda tra le gambe. Ed infine, il colmo: un carabiniere, o poliziotto, resta isolato e viene picchiato mentre i colleghi - anziché intervenire - si ritirano tranquillamente. Ora, non si sostiene certo che si dovesse sparare (anche "inciampando", con la pallottola in canna), ma qualcosina di più e di meglio si poteva, e si doveva, fare. Magari, con gli idranti.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Per non dire del marito, il presto ex-senatore del Pd Luigi Manconi, al quale Gentiloni - per compensarlo della mancata ricandidatura - ha assegnato il posto di Direttore dell'UNAR (Ufficio Antidiscriminazioni razziali). Da dove continuerà a far propaganda per l'ingresso indiscriminato in Italia degli immigrati extra-comunitari.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Io, adesso, sono appena stato bloccato per trenta giorni da facebook per aver scritto che l'africano squartatore di Macerata sembrava appena sceso dall'albero. Grave atto di razzismo! Mentre avevo appena segnalato per minacce di violenza un tale che sosteneva che fosse necessario impiccare tutti i fascisti. Mr. facebook mi ha risposto che ciò non contravveniva ai loro standard. Non era la prima volta di entrambi i casi. L'anno scorso, ad esempio, avevo postato una barzelletta sugli ebrei, per altro elogiativa, dell'ebreo Moni Ovadia: tac! Altro mese di sospensione. Mentre un islamista nordafricano che avevo segnalato perché riteneva giusto ed urgente sgozzare tutti i cristiani è stato assolto. I ragazzotti di Zuckerberg sono proprio incredibili.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Anni fa, rimase celebre la sfida a colpi di topless in copertina fra "L'Espresso" e "Panorama": la chiamarono "la guerra delle tette". Ma non c'è niente di nuovo sotto il sole: perché già Pitigrilli, nel 1928, aveva scritto una serie di racconti raccolti sotto il titolo di "Mammiferi di lusso".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
A me è successo circa dieci anni fa, a Monaco di Baviera. Avevo comprato per mia figlia, allora piccola, e caricato in macchina un'enorme tigre di peluche, di quelle col motorino che ne fa oscillare il testone da destra a sinistra, e stavo facendo benzina ad un distributore quando è arrivata una pattuglia della Polizei: qualcuno, spaventato, l'aveva avvertita. Dopo, ci siamo messi a ridere: ed adesso la gatta di casa ci dorme sotto: la considera sua mamma.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Certo che l'eventuale "inciucio" tra leghisti e grillini sarebbe assai più emozionante di quello famigerato - in stile "Grosse Koalition" tedesca o nuovo "compromesso storico" - tra Forza Italia e Pd. Perché, se un "Governo delle opposizioni anti-sistema" nascesse dal grembo di Giove, significherebbe che gli italiani sono stufi di annoiarsi e desiderano, in stile D'Annunzio, "armare la prora e salpare verso il Mondo" (D'Annunzio, cit.). Magari verso il classico iceberg: ma sarebbe un buon modo per finire in bellezza. Ne varrebbe la pena: anche solo per vedere le crisi isteriche dell'attuale Nomenklatura.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Immagino che il loro difensore sia un avvocato d'ufficio: il che, se fosse così, renderebbe ancora più surreale la cosa. Perché le spese legali sinora sostenute, e quelle del ricorso in appello, sarebbero pagate dallo Stato, ossia dalle tasse degli italiani.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Un po' la cosa riguarda pure la Germania. Infatti, da alcuni storici, il fenomeno è stato chiamato "il passato che non passa".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ogni epoca ha il proprio conformismo. Chi vi si adegua, viene premiato: di qui, la bella vita dei molti che vissero negli agi da fascisti, sotto Mussolini, e da antifascisti, nel Dopoguerra. A tale proposito, quando leggo di queste sentenze circa i reati d'opinione, mi sovviene alla memoria il caso paradossale di un tale che invece sbagliò tutti i tempi. Ossia, di Nicola Bombacci. Che, da fondatore del Partito Comunista, si fece dieci anni di carcere e di confino sotto il Regime fascista. E che poi, per avervi alla fine aderito, finì fucilato dai partigiani.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
"Signor commissario, io c'ho l'alibi: a quell'ora sono quasi sempre via!" ( Enzo Jannacci, "L'Armando").
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
A prima vista, avevo letto "sub umani".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
In Francia, i collaborazionisti furono fucilati. In Italia, non valeva neanche la pena: persino una sola pallottola costava più di loro.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il caso, nella storia americana, è quasi di scuola. Perché il vice-Presidente non è eletto, ma nominato da chi vince le Primarie del proprio Partito. Come, del resto, chi sostituisce un senatore defunto o per vari motivi dimissionario è designato dal Governatore dello Stato. Ci sono stati casi interessanti, tipo Lyndon Johnson dopo J.F. Kennedy, ed altri: perché qualche Presidente fu ucciso durante il mandato. Ma forse il più clamoroso fu quello del Truman successore di F.D. Roosevelt: che fu detto "l'ex-commesso viaggiatore di aspirapolvere che ordinò di gettare le bombe atomiche sul Giappone". Circa il vice della Clinton, se dovesse subentrarle per morte od incapacità dopo la vittoria, se ne conosce la solita pallida biografia e la trafila di uomo-macchina della periferia del Partito democratico. Speriamo bene: e senza bombe atomiche, possibilmente.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
In Brasile ed in Argentina, coi loro simili, hanno adottato un metodo infallibile. E definitivo.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tra i docenti universitari, i Sindacati sono stati eliminati con una semplice leggina, che stabiliva gli stipendi in base ad alcuni parametri: così, fissato a 100 l'emolumento dei giudici Presidenti di Cassazione, i parlamentari ne avevano il 90 %, i professori ordinari il 40 %, gli Associati il 30 %, e gli assistenti il 25 %. E stop: così, quando aumentavano le prebende dei primi, ne derivavano - salvo trucchetti - quelle degli altri. Restava solo il mansionario: ma era deciso dal Parlamento. Così, si potrebbe fare per tutto il Pubblico Impiego, insegnanti medi compresi: evitando in tal modo sia i comportamenti asociali, che quelli antisindacali.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Come si sa, facebook oramai è una macchina che va ad algoritmi. Di tanto in tanto, un ragazzotto analfabeta, pagato due euro all'ora, dà un'occhiata alle segnalazioni: e sbaglia. Perché magari lascia passare islamici che minacciano di morte tutti i cristiani (perché "il post non viola la nostra policy etica di comportamento") ed invece, come è successo a me, ti blocca invece addirittura per un mese per aver inviato una divertente barzelletta dell'ebreo Moni Ovada, che satireggiava, ma elogiandoli, i suoi correligionari. Insomma, facebook è il classico "idiota sapiente": degno, per ridicolaggine, dei famigerati traduttori automatici. E bisognerebbe inventare qualcos'altro.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Tra i miei studenti extracomunitari, non è raro il caso di chi ha sposato la prima italiana che gli dicesse di sì: per avere la cittadinanza. Salvo poi, separarsi quasi subito dopo e cercarne una più bella o più ricca. Ma questo fatto mi ricorda un episodio narrato dalla un tempo famosa attrice fascista Doris Duranti nella propria autobiografia. Amante del gerarca Alessandro Pavolini, nel '45 era scappata verso la Svizzera per sfuggire alla sorte toccata al suo amico. Violentata da una decina di tedeschi in ritirata, fu poi accolta da un colonnello della Dogana elvetica solo in cambio di un rapido matrimonio: come disse anche il Duce, piaceva proprio a tutti. Così fu. Ma dopo due mesi, passata la buriana, lei gli disse: "Senti caro, tu mi hai salvato la vita, e te ne sono grata. Ma hai avuto la fortuna di dormire per un po' con la donna che tutti gli italiani avrebbero voluto portarsi a letto. Quindi, grazie di tutto, ciao, e a non più rivederci!" E se ne andò (per poi diventare pure amante del dittatore argentino Peron, in cambio di un ripianamento dei debiti della propria compagnia teatrale in tounée). Insomma, queste cose accadono. Come nella trentina Val di Non, pochi anni fa: dove un anziano contadino andò in Romania per sposare una donna molto più giovane, e poiché lei "dormiva e fumava tutto il giorno, anziché servirlo e riverirlo", e s'era trovata in paese un uomo più ricco, la buttò dal terzo piano del casolare. Ma, per alleggerire il tutto, ecco una barzelletta. Una sposina telefona alla mamma: "Mami, torno da te. Avevi ragione: Franco è proprio un bruto! Pensa che ieri mi ha detto: "Scendo a comprare le sigarette!" E la madre: "Al solito: come tuo padre. E non è più tornato, naturalmente!" E la ragazza: "No, peggio! Dopo due minuti era di nuovo a casa, seduto in poltrona ed in ciabatte!"
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Nella foto, Fanfani sembra piuttosto scocciato ed annoiato: forse perché - malgrado fosse allora professore ordinario d'Università di Storia economica già da 26 anni ed in gioventù avesse addirittura preteso di confutare il sociologo tedesco Max Weber circa le origini del capitalismo - non conosceva l'anglo-americano. E gli seccata passare attraverso un interprete. Del resto, circa la sua conoscenza delle lingue, c'è una leggenda: una volta era a Parigi ed a una cerimonia presso la nostra Ambasciata incontrò un importante uomo politico. Che si presentò con un "Heureux: Mendés-France". E lui: "Piacere: Fanfani, Italia".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Quando, fra qualche anno, il vento cambierà, ed il Governo subentrato a furor di popolo a quelli di Centro-sinistra - guidato da chissà chi? Oggi non s'intravvede: e gli odierni leader della Destra non ne sembrano certo capaci - cercherà suggerimenti dagli specialisti del settore per respingere e reprimere i clandestini, molti degli attuali intellettuali, professori e giornalisti si faranno avanti per avere, al loro solito, incarichi e consulenze ben retribuite. Sostenendo, quale curriculum, di essere stati sempre strenui difensori della "fortezza Europa" contro l'invasione dei clandestini del Terzo Mondo. Ebbene, a tutti costoro bisognerà presentare adeguata documentazione circa i rispettivi articoli apparsi sino a quel momento sui giornaloni a favore della distruzione dell'Occidente. Tardivi ed opportunistici ripensamenti, portati a giustificazione, non saranno accettati. Seguirà opportuno ludibrio: niente di violento, per carità, ma legittimo ostracismo sociale. Con una buona pensione, persino: ma con l'impossibilità, per sempre, di fare ulteriori danni.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ma barconi e gommoni, che fine fanno? Scommetto che vengono, anziché affondati o sequestrati, gentilmente abbandonati, cioè restituiti agli scafisti. Tra l'altro, tempo fa, si è letto che al tentativo di rimorchiarne in Italia uno - dopo che erano stati "salvati" i clandestini da parte di una motovedetta della nostra Guardia Costiera - che, incredibile a dirsi, e a differenza delle cannoniere della Guardia di Finanza - non è armata, i trafficanti hanno risposto con colpi di mitra, costringendola a lasciar perdere. Insomma, ancora un po' e si portavano via anche la nostra nave militare, marinai compresi.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Così accadrà pure a qualche paesino del Trentino, recentemente visitato da ministre in giro di propaganda: la locale Azienda Turistica lo proporrà quale "terra di porcini e di porcine".
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Il poverino verrà severamente rimproverato.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Pochi sanno che il commediografo tedesco Bertolt Brecht era terrorizzato dall'idea di essere sepolto vivo, e che incaricò un amico di pugnalarlo al cuore dopo la propria morte ufficiale. Cosa che avvenne: evidentemente, quello che da noi sarebbe stato considerato vilipendio di cadavere, nella DDR, e per un tale personaggio, era permesso.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Si spera si sia munito, anche se non appositamente previsto dai regolamenti comunali, di appositi sacchetti e di paletta per la raccolta delle palline di feci inevitabilmente prodotte dal simpatico animale. Comunque, dato che sulle strade alla periferia di Roma - come documentato da varie foto - ormai pascolano i cinghiali, sarebbe opportuno ricorrere a qualcosa di simile a quella vecchia ordinanza, datata 1910, del Podestà di Trento: che proibiva il passaggio per il centro cittadino dei maiali destinati al mercato di piazza Fiera.
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Bello, buono, interessante. Ma poi, "questi poverini", se li tiene il Vaticano, o li scarica sugli italiani?
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
All'epoca di Batista, Cuba era considerata il bordello degli Stati Uniti. Tra il 1959 ed oggi, quello dei turisti europei. Adesso, torneranno anche quelli americani. Che ci volete fare? Quando un posto c'ha una vocazione, non ci si può far nulla!
dalla notizia:
Giovedì 1 Gennaio, 01:00
Ogni epoca ed ogni Nazione ha gli eroi - cioè i fratelli degli ex-VIP di "Amici" - che si merita. Perché i James Dean d'una volta sono finiti, e bisogna raschiare il fondo del barile di quel che resta: oggi ed in periferia.
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 143 commenti
con 123 commenti
con 101 commenti
con 93 commenti
con 85 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP