Notte di San Lorenzo, la luce della Luna nasconde le stelle: poche ore per vederle

di Massimo Capaccioli
Giusto prima di Ferragosto, la Terra incrocia una sorta di tenue fiume celeste, un Guadalquivir tra le stelle fatto dai minuscoli detriti lasciati dalla cometa Swift-Tuttle nel suo peregrinare suicida attorno al Sole. Si rinnova così, anno dopo anno uguale eppur diverso, un appuntamento con le stelle cadenti che il caldo e le ferie estive rendono più facilmente godibile, e quindi più rinomato di altri incontri della medesima sorta sparsi nell'arco dell'anno. In che consiste il fenomeno? Nell'improvvisa e repentina comparsa in cielo di scie...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 10 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 11-08-2017 09:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 537
QUICKMAP