Cnr: 2017 anno più secco in Italia degli ultimi due secoli

Il 2017 è stato l'anno più secco in Italia degli ultimi due secoli. Lo certifica il Cnr, che parla di un anno in cui le piogge sono state il 30% in meno della media, in alcuni mesi oltre il 50% in meno. Il 2017 nel Belpaese è stato da record anche per il caldo, classificandosi al 4/o posto dall'Ottocento a oggi (a pari merito con 2001, 2007 e 2016). Gli anni più caldi in Italia sono nell'ordine il 2015, il 2014 e il 2003.

Messi insieme, i dati della siccità e del caldo descrivono un paese che negli ultimi anni è sempre più colpito dal riscaldamento globale. «A partire dal mese di dicembre del 2016 (primo mese dell'anno meteorologico 2017) si sono susseguiti mesi quasi sempre in perdita - scrive il Cnr -: fatta eccezione per i mesi di gennaio, settembre e novembre, tutti gli altri hanno fatto registrare un segno negativo, quasi sempre con deficit di oltre il 30% e, in ben sei mesi, di oltre il 50%».

Le piogge a fine 2017 sono risultate di oltre il 30% inferiori alla media del periodo di riferimento 1971-2000, etichettando quest'anno come il più secco dal 1800 ad oggi. Per trovare un anno simile bisogna andare indietro al 1945: anche in quell'anno ci furono 9 mesi su 12 pesantemente sotto la media, ma il deficit fu -29%, quindi leggermente inferiore. Nell'inverno 2016-17 in Italia è piovuto il 21% in meno della media 1971-2000, in primavera 2017 il 48% in meno. In estate è mancato addirittura il 61% delle precipitazioni, in autunno il 20%.

Marzo ha registrato un -56% di piogge, maggio -50%, giugno -53, luglio -43, agosto -82%, settembre -27%, ottobre -79%. Il 2017 è stato un anno record anche per il caldo, ma in questo caso non è stato il più caldo in assoluto. «Dal punto di vista termometrico - scrive il Cnr - il 2017 ha fatto registrare, per l'Italia, un'anomalia di +1,3 gradi al di sopra della media del periodo di riferimento convenzionale 1971-2000, chiudendo come il quarto più caldo dal 1800 ad oggi, pari merito agli anni 2001, 2007 e 2016». Più caldi del 2017 sono stati solo il 2003 (con un'anomalia di +1,36 gradi), il 2014 (+1,38 gradi rispetto alla media) e il 2015, che resta l'anno più caldo di sempre, con i suoi +1,43 gradi al di sopra della media del periodo di riferimento.
Lunedì 4 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 06-12-2017 15:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-12-05 09:04:04
la politica come si è mossa ? ha dato soldi a "pioggia" invece di fare un PAN che tenga conto dei cambiamenti climatici che stanno avvenendo.
2017-12-05 07:15:05
Vuoi vedere che se qualcuno propone di fare un invaso per trattenere quella poca acqua che viene giù o per recuperare quella di un torrente/fiumiciattolo scappano fuori 100 "NO invaso" ? O come minimo " fallo più in la"
2017-12-04 20:26:11
Tranquilli, dopo George Bush ci pensa Donald Trump...
2017-12-04 17:46:53
"degli due secoli" non si può leggere, sarà per il caldo e la siccità.
2017-12-04 17:29:20
Quante boiate... stiamo diventando Africa, ecco un semplice riassunto, e non solo a livello di clima.
5
  • 20
QUICKMAP