Maker Faire, con Biopic insalata, pomodori e fragole si coltivano dal salotto

di Alessandro Tittozzi
Insalata, pomodori e fragole. Da oggi non serve più andare dal fruttivendolo, grazie all’”orto urbano” di BioPic si possono coltivare più di trenta varietà di ortaggi direttamente in casa propria. Ad inventare il nuovo sistema di coltivazione domestica è stato Renato Reggiani che è stato inserito nel progetto “Smar&Start” di Invitalia. Il kit si compone di diversi moduli, facilmente adattabili a tutti gli spazi presenti negli appartamenti, anche i più piccoli.

Grazie a un sistema di layer intelligenti è adatto a coltivare una grande varietà di ortaggi, anche specie ormai introvabili come la carota tonda di Parigi. Un vero e proprio raccolto a cm0. Il sistema purifica l’aria di casa perché le piante assorbono CO2 ed è dotato di un sistema di irrigazione automatica grazie ad Arduino.

Il meccanismo che consente di dare alle piante il corretto nutrimento prevede l’integrazione della luce solare attraverso la luce Led integrata, in modo poter alimentare le piante in qualsiasi condizione. Piante che crescono a partire dal seme. L’orto casalingo così pensato assume la forma di carrello a ripiani: ogni piano è costituito da una cassetta in cui è presente uno strato di torba biologica della grandezza di un foglio A3, con semi e microrganismi che aiutano l’alimentazione della pianta.
Sabato 15 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 18:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2016-10-15 15:58:17
ecco un felice esempio di ricaduta civile di tecnologie inizialmente pensate negli anni 60 per l'astronautica e sottotraccia per rifugi antiatomici, meglio tardi che mai!
1
  • 23
QUICKMAP