Il Messaggero dalla signora Maria Teresa per le sue Frappe

Una carezza di farina, una spruzzata di zucchero a velo come fosse cipria e la mano decisa per tagliarle e renderle uniche. Quando si preparano le frappe, dolci di carnevale che mettono il buon umore solo a guardarle, va in scena  un vero e proprio film. L'incontro tra l'uovo e la farina genera una pasta soffice che deve risultare al tatto morbida e setosa e che dopo un po' di riposo deve farsi un bagno abbronzante nell'olio bollente. 
 


Così la pensa Maria Teresa, la lettrice del Messaggero che si è proposta di preparare davanti alle nostre telecamere il dolce di carnevale per eccellenza. L'aggiunta nell'impasto di scorzette di limone e di mezzo di vino frizzante ha reso le sue frappe originali e per nulla banali. 

E c'era da aspettarserlo un tocco di creatività non fosse altro perchè Maria Teresa è abituata a girare le strade del quartiere Coppedè dove gli spunti creativi di certo non mancano. Le frappe di Maria Teresa confermano un aspetto che spesso non si evidenzia a dovere: quando si cucina con passione e amore tutto diventa più buono. Sono questi i veri ingredienti segreti. Quelli che fanno diventare la cucina di casa propria il miglior ristorante della città. O in questo casa una pasticceria di tutto rispetto. 

Chi volesse aprire le porte della sua cucina alle telecamere del Messaggero.tv e preparare la propria ricetta può inviare una mail a lericetteacasatua@ilmessaggero.it
Lunedì 13 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-02-2017 18:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 109
QUICKMAP