Milano, torna il british style di East Market: c'è anche l’area hot vietata ai minori

di Rita Vecchio
East Market in tutto il suo british style riapre i battenti per il suo appuntamento mensile e, tra le novità di aprile, si arricchisce di una “stanza segreta” vietata ai minori. Il mercatino milanese che ricorda Portobello Road o il Camden Lock di Londra, sarà domenica 23 aprile dalle 10 alle 21 nello spazio che oramai è la sua location privilegiata di via Giovanni Ventura in zona Lambrate. Oltre duecentocinquanta espositori provenienti da tutta Italia e da molte parti d’Europa. «Affluenza di espositori romani, soprattutto di handmade e illustratori», racconta Linda Ovadia, ideatrice di East Market insieme a Gianluca Iovine. «Siamo contenti ci sia tutta questa attenzione. Il nostro scopo è quello di raccogliere il vintage ma anche il design, e dare a tutti l’opportunità di fruirne. È questo il vero motore del mercatino. Idee, prodotti e passione arricchiscono ogni edizione sempre con nuove sorprese».

Stand di vinili, moda, accessori, utensili di vario genere, corner dedicati al look (il Braid Bar per le treccine hip hop), all’enogastronomia (East Market Diner sempre aperto) in cui si potranno assaggiare dai ravioli cinesi e giapponesi al vapore ai tacos di pollo, dall'hawaiian sashimi ai burger e hot dog al "jerk chicken" jamaicano. Mentre dall’Oregon arriva in esclusiva Madame Talbot con una collezione di illustrazioni fatte a mano dark, gotici, del periodo vittoriano, e stranezze e curiosità in bilico tra il sacro e il profano.

Ma la novità di questa edizione è l’area “hot”. Accessibile al solo pubblico maggiorenne, con proiezioni di spezzoni di film hard muti d'inizio secolo, le più cruente scene di film horror e paranormale, sarà una sorta di museo in cui si potranno guardare (ma anche comprare) articoli “proibiti”: dai soggetti hard del passato ai film horror più sanguinosi, dai cimeli delle case di tolleranza d'inizio secolo agli oggetti legati ai criminali più crudeli. Presente la collezione di Alt Means Old con il corredo di una spogliarellista inglese degli anni ’60 rinvenuto in una valigia nascosta sul fondo di un armadio di un’abitazione milanese dove la ragazza alla pari di Bristol ha vissuto, svelandone la sua doppia vita. Mentre il criminologo Roberto Paparella, metterà in mostra scene del crimini e cimeli e una lettera autografa di Charles Manson. Non mancheranno, manifesti cinematografici originali d'epoca, dal film pornografico del 1972 "Gola Profonda" a "Lo Suqalo", thriller del 1975 diretto da Steven Spielberg, a “Ultimo tango a Parigi”. Ci saranno anche le collezioni di Crazy Art  sulle case d'appuntamenti, dai primi del '900 fino alla loro chiusura nel 1958, comprendenti teche originali con varie tipologie di marchette, tariffari, cartelli fino ai preservativi degli anni '20 e ’30, cataloghi delle malattie veneree diffuse all'epoca, biglietti da visita, foto e stampe. E copie di riviste originali Playboy degli anni '60 e '70 portate da Camdenlock Vintage, vinili erotici e satanici, libri e riviste dedicati alla magia nera, fantasmi ed esoterismo.

East Market è sempre a ingresso libero
 
Venerdì 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 23-04-2017 23:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP