Don Bruno Maggioni, il prete celebra
le nozze e balla sulle note dei Ricchi e Poveri

Don Bruno mentre balla
di Marco Pasqua
«A volte, alcuni cristiani malinconici hanno più faccia da peperoncino all'aceto che di gioiosi che hanno una vita bella!». Con questa singolare metafora, papa Francesco, durante una messa celebrata nella Domus Santa Marta in Vaticano, aveva esortato i cristiani alla gioia, considerata «un dono di Dio». Una filosofia alla quale sembra ispirarsi don Bruno Maggioni, effervescente e sicuramente originale parroco di una chiesa di Limbiate. Di certo, nel video che sta circolando in queste ore su Youtube, è riuscito a conquistare decine di migliaia di internauti.

Perchè don Bruno – che sul web viene scherzosamente definito il prete più pazzo d'Italia - al termine di un matrimonio tra una giovane coppia, ha fatto partire «Mamma Maria», dei Ricchi e Poveri (tra l'altro uno dei gruppi preferiti dai gay), e ha iniziato a ballare tra lo sguardo divertito dei presenti. Che, forse, una sorpresina se la aspettavano. Perché don Bruno non è nuovo a celebrazioni fuori dagli schemi. Nel 2012, lo stesso prete aveva, infatti, regalato ad Alessio e Valentina, una giovane coppia di sposi, due biberon. E anche in quel caso quel dono fuori dagli schemi fece il giro del mondo.

L'ultimo video, caricato lo scorso 15 luglio, è stato già visualizzato da quasi duecentomila persone, raccogliendo circa mille commenti. Molti sono entusiasti. «Magari nella Chiesa i preti fossero tutti così felici ed avessero questo entusiasmo, andare a messa per molti non sarebbe un dovere ma una festa», scrive Marinella. D'accordo con lei il fotografo Dante: «Fantastico. In tanti anni di fotografia Cerimoniale non mi è mai capitato un prete così» e Maria Chiara: «Ma ben venga avere in ogni chiesa un prete cosi.... sicuramente le chiese sarebbe stracolme...perché sarebbe una vera gioia pregare con una persona che trasmette entusiasmo».

Non mancano le critiche, da parte di chi ritiene quel comportamento offensivo: «Questa non è questione di prete allegro o prete felice. Questa è questione di prete pagliaccio, c'è una bella differenza», attacca Jacopo, con un altro utente che osserva «Se in chiesa si celebra la Messa, è perché in quel luogo si deve fare funzione sacra, e non teatro o spettacolo».
Mercoledì 17 Luglio 2013, 20:51 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
QUICKMAP