seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Venerdì 18 Aprile - agg.17:38
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Società

Pornostar gay tortura e smembra uomo,
poi manda i pezzi ai partiti politici

TORONTO - Si chiama Luka Rocco Magnotta, ha 29 anni, è un attore di film porno-gay ed è lui l'uomo più ricercato in Canada, sospettato di aver spedito due pacchi contenenti resti umani alla sede del partito conservatore e l'altro al partito liberale, a Ottawa.

La vicenda ha inizio martedì con il macabro ritrovamento di un torso umano nascosto in una valigia e gettata nel retro di un edificio nel quartiere di Cote-des-Neiges, a Montreal. Dopo aver fatto a pezzi il cadavere dell'uomo - riferiscono oggi i quotidiani canadesi - il killer ha impacchettato il piede e lo ha spedito alla sede del partito conservatore a Ottawa. Un altro pacco contenente una mano è stato invece inviato al partito liberale, sempre a Ottawa, ma è stato intercettato dalle forze dell'ordine in un deposito postale.

In base alle prime indagini - condotte dai detective di Montreal - Magnotta conosciuto anche con i nomi di Eric Clinton Newman e Vladimir Romanov, non solo è sospettato di aver ucciso e smembrato la sua vittima (si sa solo che è un uomo di origini asiatiche), ma ha anche filmato tutto e postato il video sul web dal titolo 1 Lunatic 1 Ice Pick. Nel filmato si vede un uomo nudo, legato alla spalliera del letto, mentre viene aggredito con un scalpellino da ghiaccio e un coltello da cucina, secondo la descrizione fatta online dal sito Best gore, ora oscurato. La vittima viene accoltellata, ha la gola tagliata e poi viene decapitata e il corpo smembrato.

Il video è stato postato il 25 maggio scorso, ma non è chiaro quando, o dove, è stato filmato. Alla fine del video si vede un giovane con una giacca con il cappuccio, di colore viola, mentre si china sul cadavere con uno scalpellino da ghiaccio. Il viso è parzialmente oscurato: si notano però la pelle chiara e i capelli scuri del giovane e il poster del film 'Casablancà sulla parete. La polizia di Montreal ha spiccato un mandato di cattura nazionale nei confronti di Magnotta. Gli inquirenti non hanno ancora recuperato i resti della vittima e non sono stati ancora in grado di identificarla. Altre parti del cadavere sono state probabilmente spedite in diversi sedi, e la polizia chiede la collaborazione dei cittadini per segnalare qualsiasi pacco sospetto.

Nato a Toronto, Magnotta è noto per aver postato su internet un video che mostrava gattini soffocati usando un aspirapolvere. Il suo nome però è rimbalzato sulle cronache, nel 1995, per essere stato legato, anche se lo stesso ha sempre negato, a Karla Homolka, la donna condannata a 12 anni di reclusione per complicità nell'omicidio di tre minorenni, tra le quali anche la sorella, in un caso che ha sconvolto l'opinione pubblica canadese. per gli stessi omicidi, il marito Paul Bernardo era stato condannato all'ergastolo.

Venerdì 01 Giugno 2012 - 19:43
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
App ideata da studente vastese si aggiudica premio Nasa
VASTO -Un'applicazione che avvisa quando un evento spaziale -eclissi,...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Decreto Irpef, Renzi alla stretta finale. Bonus da 620 euro, salirà a 950 nel 2015. Tagli agli stipendi: 4 fasce

Il premier Matteo Renzi è alla stretta finale in vista dell'approvazione, domani in consiglio dei...

Alitalia-Etihad, vertice con governo per salvare la trattativa

Lo strappo consumato da Etihad con la dura lettera di mercoledì, ieri ha costretto Alitalia a correre...

Barbara De Rossi porta in tribunale l'ex fidanzato: avrebbe rivelato particolari intimi della loro relazione

La storia d'amore tra l'attrice romana Barbara De Rossi e il suo ex fidanzato Anthony Manfredonia,...

Statali, stangata sugli stipendi in arrivo: il primo tetto a 60mila euro

Tetto alle retribuzioni per tutti i dipendenti pubblici. Sta prendendo forma l'articolo del decreto...

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
Guida alla Tasi, prima rata a giugno
Presto le aliquote decise dai Comuni. Il saldo entro il 16 dicembre
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009