Ritrova un bot da 500 lire: oggi vale 43mila euro

ROVIGO - Sistema i mobili di casa e ritrova un Bot di 500 lire del 1935 che oggi vale quasi 43mila euro.
La protagonista del fortunato ritrovamento è una anziana signora, Marcella R., originaria di Rovigo, ma residente a Reggio Calabria. Con la nipote, spostando il mobilio, ha rinvenuto il titolo al portatore appartenuto probabilmente a qualche parente defunto. Nonna e nipote si sono rivolte quindi all’associazione Agitalia che ha fatto stimare il titolo da un proprio consulente contabile. Il risultato è stato a dir poco sorprendente: il Bot emesso dallo Stato monarchico ha un valore monetario attuale tra interessi, rivalutazione e capitalizzazione per i tanti decenni di giacenza nelle casse statali, che arriva a ben 42.354 euro.

La signora nata a Rovigo ha dato quindi mandato all’ufficio legale di Agitalia per recuperare la somma in Banca d’Italia. L’istituto creditizio nazionale è infatti obbligato a onorare tutti i debiti esistenti fusi o assorbiti prima dell’avvento della Repubblica italiana.

Agitalia ha provveduto a presentare al giudice di pace di Reggio Calabria, quale foro territoriale competente del consumatore, un decreto ingiuntivo per la riscossione della somma nella misura indicata oltre agli interessi che matureranno sino alla liquidazione del credito vantato.
Domenica 12 Giugno 2016 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2016 13:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2016-06-12 18:21:01
ma come ? Non si possono convertire le Lire ma i BOT in Lire del Regno d'Italia SI? Mi sembra un paradosso !
2016-06-12 18:42:11
La solita bufala di Agitalia
2016-06-12 18:44:02
A Roma si dice:Che 23.
2016-06-13 09:30:28
Non vale niente. e il suo valore e' solamente numismatico.L'ho sperimentato trovando dei certificati del debito pubblico del regno d'Italia di mia zia ancora con le cedole da staccare con rendita £ 7 (sette) annue
4
  • 150
QUICKMAP