Incastrato tra le reti, il triste destino dello squalo: lo liberano, ma il finale è drammatico

Incastrato tra le reti, il triste destino dello squalo: lo liberano, ma il finale è drammatico
di Remo Sabatini
Avevamo già visto all'opera le Monster Boats, le Navi-Fortezza da pesca che setacciano gli oceani in lungo e in largo. Immense. Tanto che soltanto una di queste, può catturare centinaia di tonnellate di pesce in una volta sola. Così, molte specie marine che, fino a pochi decenni fa, proliferavano, oggi fanno fatica a riprodursi, crescere, sopravvivere. Inutile sottolineare la selettività di questo tipo di pesca. Tra le maglie di quelle reti infinite, infatti, capita di trovare di tutto e di tutte le dimensioni. Certe volte, però, si esagera. 
 


Come nel caso di questo incredibile e drammatico filmato che mostra i momenti finali di una "pescata" finita male. Uno squalo gigantesco che finisce nelle reti non è qualcosa di così raro come comunemente si crede. Riprese video che documentino l'accaduto lo sono molto di più. Per questo, la scena della pseudo "liberazione" dello squalo, probabilmente già morto, è eccezionale, seppure in tutta la sua drammaticità. 
Grosso come un pullman, lo squalo, nulla ha potuto contro i mezzi della pesca moderna. Sfinito, moribondo e all'asciutto sul ponte, è stato ributtato in mare insieme a parte del pescato commerciale. 
Ennesima vittima di una folle corsa all'accaparramento delle risorse marine, ormai prossime all'esaurimento.
Mercoledì 27 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2017-12-28 23:12:06
Forse siamo un pochino troppi?? Voi che dite? Oggi (2015) 7,5MLD ...11.2 nel 2100 (stime ONU)....E non solo per il cibo ma anche inquinamento, se fossimo 3Mld forse riusciremmo ad entrare nei parametri del trattato di Parigi. Soluzione ..Max 1 figlio a coppia.
2017-12-28 22:19:51
LO squalo impigliato nelle reti generalmente muore annegato! Sembra strano ma gli squali per respirare hanno bisogno che l'acqua entri dalla bocca ed attraversi le branchie nuotando. Se vengono bloccati muoiono affogati. Quindi lo squalo issato, purtroppo, era già morto. Ma la cosa peggiore è lo spreco di risorse ittiche. Pesce che sarebbe commestibile viene scartato e ributtato in mare, ovviamente morto, perchè non lo richiede il mercato! Poi, ovviamente, ci costringeranno a mangiare bacarozzi.....come se anche allevare questi, su scala industriale , non comportasse inquinamenti e sprechi!
2017-12-27 16:14:14
complimenti
2017-12-27 15:35:04
Ci accorgeremo di ciò che stiamo distruggendo quando sarà troppo tardi!
2017-12-27 14:36:42
" Quando avranno inquinato l'ultimo fiume, abbattuto l'ultimo albero, preso l'ultimo bisonte, pescato l'ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche." Cit. Sitting Bull
19
  • 548
QUICKMAP