Animali denutriti e maltrattati trovati in un seminterrato nel Napoletano

Il lager
di Lucia Allocca
Casalnuovo. Custodiva all’interno di un vecchio locale seminterrato animali denutriti, sporchi, e costretti a vivere  tra rifiuti ed escrementi. Per questo motivo i carabinieri della locale tenenza (diretti dal comandante Fernando de Solda), in collaborazione con i volontari dell’Enpa, in seguito ad una segnalazione, hanno denunciato un 50enne di Casalnuovo, A.M, per maltrattamento di animali.  
 

In particolare nella struttura, un locale abbandonato e fatiscente nel cuore dei casermoni del popolare quartiere della ricostruzione post terremoto di Casalnuovo, erano presenti 5 cani di razza pitbull, la mamma e la sua cucciolata di appena 45 giorni, tutti sporchi, malnutriti, ed in pessime condizioni igienico sanitarie, costretti a vivere tra rifiuti di ogni genere, mobili abbandonati, recinti e cucce di fortuna, ma soprattutto tra i loro stessi escrementi, disseminati sul pavimento.  Un vero e proprio lager in cui gli animali, erano  costretti a trascorrere intere giornate, spesso anche senza nutrirsi, come accertato dalle guardie zoofile che non hanno rinvenuto nella struttura ciotole per la somministrazione di acqua e cibo.

L’uomo è stato denunciato e sanzionato per la mancata iscrizione delI’ esemplare adulto nei registri dell’anagrafe canina. I cuccioli  e la mamma, invece,  sono stati immediatamente tratti in salvo, e portati in uno studio veterinario  per le visite preliminari ed affidati alle guardie zoofile in attesa di poter trovare una nuova sistemazione, in una casa piena di affetto, in grado di cancellare quanto sino ad ora subito.
Sabato 23 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-23 12:36:26
Bravok a chi ha fatto l'operazione! Indovinate a cosa serviva la mamma pitbull con i cuccioli??
1
  • 52
QUICKMAP