Con il nipote di Totò ci vediamo in tribunale

Simone Buffardi de Curtis
di Marco Castoro
Non è Forum e neanche Verdetto finale. Non c'è pubblico, né giuria popolare. Ma ci sono quei contenziosi, a volte anche apparentemente semplici che poi però si complicano nelle aule di tribunale. Tipo cambiare una serratura, oppure scegliere di portare un casa in famiglia, essere uno sposino impotente, mamme mature con un nuovo compagno, figli contesi, screzi tra nuora e suocera, sorelle rivali, liti tra vicini, familiari, colleghi. Tutte quelle situazioni che finiscono con la fatidica frase: "Ci vediamo in Tribunale".

Ed è proprio questo il titolo del nuovo programma di Raidue che salpa il 18 settembre per andare in onda dal lunedì al venerdì alle 16:30 portando in tv cause civili e penali realmente accadute nel nostro Paese. Un format prodotto da Stand By Me - la società di produzione fondata da Simona Ercolani che è anche produttrice creativa del programma - con Rai Fiction.

Una carrellata di cause civili e penali che portano il telespettatore a conoscere aspetti controversi nei quali si potrà identificare. Con un legale in studio che spiega la legge e il caso in discussione. Ebbene questo avvocato è già una star. Si chiama Simone Buffardi de Curtis, e come è facile intuire dal cognome è parente del grande Totò: è il nipote. Alla faccia del bicarbonato di sodio!
Giovedì 14 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP