22 novembre 1973 Il ministro dell'Interno Taviani scioglie Ordine Nuovo

di Enrico Gregori
A Roma il ministro dell'interno Paolo Emilio Taviani scioglie l'organizzazione Ordine Nuovo fondata da Pino Rauti, e arrestati 30 dei suoi militanti, per ricostituzione del partito fascista.
Già prima della cessazione per decreto del movimento, comunque, i militanti erano attrezzati per la lotta clandestina e si erano resi responsabili di atti di terrorismo, come per esempio la strage di Peteano dell'anno precedente. Pierluigi Concutelli assunse il controllo militare del movimento. A inizio anni ottanta la struttura militare del movimento era sostanzialmente smantellata dalle indagini giudiziare e dalle forze dell'ordine.
Mercoled├Č 22 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP