seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Venerdì 18 Aprile - agg.1:01
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Roma

Roma, il bimbo ha due mamme,
niente festa del papÓ

In un asilo le maestre bloccano la ricorrenza: protestano i genitori

di Fabio Rossi

ROMA - La festa del papÓ? Pu˛ essere imbarazzante, se qualche bimbo non ha il padre in famiglia. Per non parlare del caso in cui uno dei piccoli allievi si trovi ad avere due mamme: quella naturale e la sua compagna. E cosý il 19 marzo diventa terreno di scontro, etico e religioso, tra genitori. Succede alla scuola materna Ugo Bartolomei, nel quartiere Africano.

Tutto nasce nel corso di un rituale incontro tra genitori e insegnanti, lo scorso 20 febbraio, con all’ordine del giorno la źdiscussione relativa al festeggiamento della ricorrenza del papÓ e della mamma╗, nata proprio dalla situazione familiare di un bimbo.

Le maestre, sentito anche il parere di una psicologa del Comune, propongono źdi intitolare le due feste non a figure genitoriali ma alla Famiglia nel suo insieme╗, oppure di organizzare źuna festa per la primavera╗. Il consiglio di classe si spacca, tra chi vorrebbe annullare entrambe le ricorrenze e chi non ritiene giusto rinunciarvi. Alla fine si decide di lasciare inalterata la festa della mamma e di optare, il giorno di San Giuseppe, per organizzare una pi¨ generica festa della famiglia. Apriti cielo: tra i genitori dei bimbi sale la tensione. Alcuni di loro scrivono una lettera di protesta, rivolgendosi anche al II Municipio e all’assessorato capitolino alla scuola.

LA PROTESTA
I genitori contrari a quest’iniziativa chiedono all’amministrazione comunale źche strano tipo di politically correct e tolleranza sia quella in cui, per non “discriminare” un bambino, si finisca per discriminarne 30, sottraendo loro un momento a cui avrebbero diritto╗. Ma anche źche tipo di pedagogia sia quella portata avanti, che si basa sul nascondimento di un principio naturale e di una veritÓ meravigliosa e profonda, quale quella che ogni bambino nasce dall’amore e dall’unione di una mamma ed un papÓ╗.

La questione Ŕ destinata ad aprire una difficile discussione, sulla delicata dorsale che separa etica e convinzioni personali. Otto famiglie, su 25 bambini della classe interessata, sono favorevoli all’abolizione della festa del papÓ, źper non colpire la sensibilitÓ del bimbo╗.

Ma gli altri, con diverse sfumature, esprimono parere contrario. źCome amministrazione non possiamo intervenire direttamente su questioni che riguardano l’autonomia scolastica - spiega Gianluigi De Palo, assessore capitolino alla scuola e alla famiglia - ma invier˛ immediatamente una lettera alle educatrici e ai dirigenti scolastici, nella quale chieder˛ a tutti di evitare di scadere in simili prese di posizione, che hanno una valenza ideologica╗.

In questo modo, sostiene De Palo, źsi vanno a discriminare tanti bambini, peraltro negando una veritÓ indiscutibile: e cioŔ che nasciamo uomo o donna╗. L’assessore lancia un appello ai genitori źperchÚ abbiano una maggiore consapevolezza, e non lascino a una minoranza di persone decisioni fondamentali per l’educazione dei propri figli╗.

IL MUNICIPIO
Una delegazione dei genitori che protestano contro l’abolizione della festa del papÓ Ŕ stata ricevuta al Municipio II. źMi sento di condividere il disappunto di queste famiglie - commenta Gloria Pasquali, assessore municipale alle politiche educative - Non si tratta di discriminare qualcuno, ma credo che non sia corretto cambiare cosý il calendario delle attivitÓ scolastiche, e che non sia educativo nemmeno per chi non ha il papÓ╗. Ma la polemica Ŕ destinata a continuare, anche oltre il 19 marzo.


Venerdý 15 Marzo 2013 - 12:26
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Fs, utile netto in crescita a 460 milioni

Fs chiude il bilancio 2013 con un utile netto di 460 milioni, in crescita del 20,7% rispetto all'anno...

Decreto Irpef, Renzi alla stretta finale. Bonus da 620 euro, salirà a 950 nel 2015. Tagli agli stipendi: 4 fasce

Il premier Matteo Renzi è alla stretta finale in vista dell'approvazione, domani in consiglio dei...

La Nasa scopre il pianeta "gemello" della Terra: dista 500 anni luce, forse c'è acqua

Il pianeta perfetto. E'questa la scoperta che la Nasa ha divulgato dopo giorni di grande attesa. Un...

Morto Garcia Marquez, il Realismo magico e i fantasmi di Macondo

Aveva compiuto 87 anni lo scorso 6 marzo, Gabriel Garcia Márquez, Nobel colombiano della Letteratura

Figlia 15enne segregata per nove anni in un garage con cani e scimmie: liberata

Una 15enne argentina ha vissuto più della metà della sua vita rinchiusa, insieme a vari cani e...

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
Guida alla Tasi, prima rata a giugno
Presto le aliquote decise dai Comuni. Il saldo entro il 16 dicembre
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
ę 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009