Shopping, c’è il film “Natale con il black friday”

di Mauro Evangelisti
Io con il Black Friday ho comprato un ebook, due paia di jeans neri, due hoodies e il treno per andare a Roma, intendo con i vagoni e la locomotiva
@nerorimmel

Miracolo. Diciamolo piano, perché non va di moda, ma rispetto agli ultimi anni per questo shopping natalizio c’è una goccia di ottimismo in più o, se preferite, di pessimismo in meno. In questo decennio, anche a ragione, ogni Natale si sono registrate previsioni e bilanci in grigio scuro dei commercianti; allo stesso tempo il centro storico, pure qualche giorno prima di Natale, ha confezionato cartoline insolitamente spente, con poca gente sui marciapiedi e ancora meno dentro i negozi. Andava meglio nei centri commerciali, ma senza miracoli. Ecco, quest’anno la cartolina è cambiata: il centro sembra rinato, se poi a questo seguiranno anche incassi migliori lo sapremo solo a festività finite.

Però tra i commercianti romani, soprattutto del settore abbigliamento e calzature, ma anche dell’elettronica, qualche sorriso si è già intravisto perché il black friday - venerdì 24 novembre - è andato molto bene. Premessa: il black friday è un po’ come Halloween, un tempo non sapevamo cosa fosse, ora ci sembrano appuntamenti entrati nella normalità. A Roma per quello che negli Stati Uniti è il giorno tradizionalmente dedicato ai grandi sconti, si sono fatti prendere la mano: il black friday con i prezzi ribassati (veri o presunti) è durato tre giorni. E alla soddisfazione per i buoni incassi è seguita una domanda intrisa di preoccupazione: non è che i romani hanno già speso tutto il loro budget per i regali di Natale durante il black friday e ora restano solo le briciole?
Sabato 2 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP