Sorpresa vicino Roma, tra i rifiuti trovata una biscia gigante

Un grosso serpente morto scovato tra i rifiuti nel corso della giornata “Puliano Ariccia”. Si tratta di una “biscia dal collare”, e non di una vipera gigante come si era pensato da un primo esame, dal nome Natrix natrix che raggiunge anche un metro e mezzo di lunghezza, non è velenosa e vive vicino ai laghi e ai fiumi. La biscia  era in un secchio abbandonato nel bosco, dove è stata trovata immondizia di ogni genere: bottiglie, plastica, cartaccia, fazzoletti. «Ieri abbiamo svolto il nostro dovere civico pulendo il bosco di via Marinelli fino ad arrivare davanti al Liceo James Joyce - dice il vice sindaco di Ariccia, Enrico Indiati, assessore all'ambiente, nell'ultimo appuntamento dell'anno 2017, con l'iniziativa ambientale Puliamo Ariccia - Anche questa volta abbiamo trovato tante macro discariche a cielo aperto, voglio ringraziare tutti i volontari venuti  anche da altri paesi, intere famiglie, giovani, anziani». Hanno dato il loro prezioso contributo alla raccolta di oltre 10 quintali di rifiuti anche la Protezione Civile comunale, i volontari dell'Associazione La Fenice e la Polizia Locale.
 
 

Nella domenica di ieri sono stati ripuliti boschi e prati della parte alta del paese, vicino agli impianti sportivi e alla case popolari circa 50 volontari, con guanti, rastrelli e buste hanno raccolto rifiuti di ogni genere lasciati tra gli alberi e lungo le stradine interne. I camion della ditta della raccolta differenziata Asa Ambiente e gli operai comunali hanno poi smaltito i rifiuti nei centri di stoccaggio e nelle isole ecologiche della città. Con questa giornata sono arrivate a 15 le giornate ecologiche stabilite nel programma dell'iniziativa voluta dall'amministrazione comunale. Durante le pulizie è stato trovato anche un grosso serpente morto, buttato in un secchio pieno di alcol, abbandonato all'interno del bosco.
Lunedì 20 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-11-2017 12:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-11-21 09:13:43
Non c'è nulla di cui stupirsi se partiamo dal principio che nella mondezza ci buttano cani e gatti vivi.
2017-11-20 16:18:19
Povera biscia! Un bellissimo esemplare ammazzato per fare da soprammobile a qualche debosciato che, stufato del giocattolo, l'ha poi buttato via ...
2017-11-20 21:36:24
questo e' quello che e' in grado di fare il civilissimo uomo...l'animale piu' pericoloso esistente in natura! e c'e' ancora gente che crede che sono gli animali ad essere pericolosi e li teme! qua c'e' da temere soltanto l'uomo!
2017-11-20 10:32:48
Da' una parte: Meno male che esistono i "Volontari". Se aspettano i Comuni, stanno Freschi. Oramai grazie all'incuria di chi ci ha governato per anni (Qualsiasi Partito nessuno escluso) La nostra Penisola e' diventata realmente una "Discarica" a cielo aperto. Ci mancava il Serpente. Povera bestia che brutta fine. Evidentemente qualcuno ha voluto disfarsene.
2017-11-20 11:59:03
Sarebbe interessarne capirne l'origine. In tanto non mi sembra una specie indigena. Chi vende e "colleziona" queste simpatiche bestiole dovrebbe essere tracciabile. E rintracciabile in caso di abbandono. Puo' fare "fiko" tenere il pitoncino in salotto finche' e' -ino. Ma se poi te ne liberi lasciandolo dove capita devi essere preso a calci. Per altro i serpenti si nutrono anche di topi: la simpatica bestiola e' cresciuta a dismisura avendone tantissimi a disposizione ?
7
  • 233
QUICKMAP