Roma, albero su auto ad Ardea: 2 morti e un ferito grave

Due persone sono morte sul colpo schiacciate da un albero che ha investito l'auto su cui viaggiavano ad Ardea, comune alle porte di Roma. Una terza persona è rimasta ferita in modo grave. La tragedia è accaduta intorno alle 6 al chilometro 36 di via Lurentina (incrocio con via dei Colli Marini) all'altezza di Tor San Lorenzo. A estrare i corpi rimasti incastrati nell'abitacolo sono stati i vigili del fuoco. Sul posto i carabinieri di Anzio. L'auto schiacciata dal pino, crollato probabilmente a causa del forte vento, è una Ford Fiesta grigio chiaro.

Le vittime sono due uomini, il guidatore e il passeggero della Fiesta: si tratta di due commercianti egiziani di 55 e 45 anni. La donna gravemente ferita era seduta dietro. Ha 42 anni ed è stata portata in eliambulanza al San Camillo di Roma. Presenta traumi e fratture agli arti superiori e inferiori. L'auto è stata completamente distrutta dall'albero. Una quarta persona alla guida di una seconda auto colpita dal pino, una Fiat Punto rossa vecchio modello, è stata soccorsa in stato di choc.

A quanto riferito, stamattina c'era un forte temporale in zona quando il pino è crollato sulle auto in transito. Sulla pianta è stato fatto un rilievo tecnico dal quale sarebbe emerso da una prima analisi che le radici erano malate. L'esame autoptico sui corpi delle vittime verrà effettuato domani all'istituto di medicina legale di Tor Vergata.

Era il dicembre 2013 quando in via Cristoforo Colombo morì a 42 anni Gianni Danieli, padre di due figli e fisioterapista. Era in sella alla sua moto quando un ramo di pino lo colpì facendolo cadere. A quella morte assurda è seguito un processo che però ha visto assolti gli otto funzionari dell'Unità organizzativa ambiente del X municipio, accusati di non aver controllato e potato gli alberi lungo la strada. 
Giovedì 3 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 04-03-2016 08:06

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2016-03-03 22:33:33
Che volete che sia!... la legge sulle unioni gay è stata approvata no?!... e allora?... va tutto bene!
2016-03-03 17:30:12
I tecnici con la massima specializzazione nel campo delle indagini sulla stabilit√† degli alberi, che comprende anche le tecniche di potatura pi√Ļ corrette per ciascuna specie, sono solo i dottori agronomi e dottori forestali. Ebbene, l'ufficio alberate del servizio giardini di Roma Capitale non ha al proprio interno nessuno di questi tecnici laureati, ma solo diplomati, come se una laurea in discipline cos√¨ complesse come le Scienze Agrarie o le Scienze Forestali fosse INUTILE. I servizi giardini di Milano e Torino hanno un gran numero di tecnici laureati in queste discipline al loro interno, nonostante gestiscano patrimoni arborei ben inferiori. Il risultato di questa scelta scellerata ma evidentemente voluta da qualcuno √® sotto gli occhi di tutti, con morti e feriti tutti gli anni. Il risultato √® anche una pessima gestione delle potature che ogni anno fa perdere a Roma un gran numero di alberi che muoiono per potature scellerate e criminali. Si succedono le amministrazioni ma non cambia nulla. Estella Marino parla di un appalto che speriamo non parta mai, perch√© sar√† il modo migliore per giustificare l'abbattimento di migliaia di alberi dopo controlli effettuati da personale non qualificato. Il triste fatto √® che l'amministrazione di Roma Capitale se ne frega completamente del patrimonio verde di tutti i cittadini: prova ne sia che da 10 anni non viene bandita una gara per le potature e i reimpianti e si procede solo per affidamenti diretti.
2016-03-03 13:38:30
In via Cassia 1530, e' stato realizzato un tunnel che porta sulla via Braccianese. Sopra al tunnel c'è un pino identico a quello dell'articolo, completamente secco e che costituisce un pericolo. Le diverse segnalazioni fatte dai residenti non sono state ascoltate. Aspettiamo una analoga tragedia?
2016-03-03 13:27:08
Si tratta di una "moda" di molti decenni fa di cui purtroppo si pagnao le conseguenze ora. Il problema non è l'ostinazione a piantarli, semmai è l'ostinazione a non abbatterli per paura delle proteste degli ambientalisti.
2016-03-03 13:24:52
non è possibile tenere sotto controllo i pini lungo le strade: le piante vecchie (altissime) perdono il fittone e si reggono sulle radici superficiali, le quali vengono giustamente tagliate per mantenere l'asfalto liscio. Le alternative dunque sono due: o chiudere le strade contornate da pini o eliminare i pini. Cercare il o i "colpevoli" ogni volta che cade un pino è ragionamento infantile.
24
  • 695
QUICKMAP