Roma, minaccia donna con un coltello e tenta di violentarla: arrestato a Marino

Il coltello sequestrato al ragazzo
Minaccia con un coltello una donna per avere un rapporto sessuale. E' successo a Marino dove sabato notte ci sono stati attimi di grande paura. Un ragazzo di 26 anni si è avvicinato alla donna che stava fumando con la scusa di accendere una sigaretta. Dopo qualche secondo però ha tirato fuori un coltello, minacciandola, voleva violentarla. Il giovane di 26 anni è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Marino, con l'ausilio dei colleghi di Albano Laziale.

L'episodio è accaduto sabato sera nel parcheggio di fronte a un locale di via dei Mille, in località Cava dei Selci, vicino al palaghiaccio. La vittima, una donna di 43 anni, era in compagnia della figlia di 17 anni e del suo fidanzato 19enne e tutti e tre stavano per entrare nel locale. Il ragazzo 19enne, intervenuto in difesa della donna, è stato aggredito, ne è nata una violenta colluttazione, interrotta dall'intervento della pattuglia del commissariato di Marino. Gli agenti hanno identificato l'aggressore per L.B. del posto. All'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato sequestrato il coltello. Accompagnato negli uffici di Polizia, al termine delle atti di rito, il 26enne è stato arrestato per i reati di tentata violenza sessuale e minaccia aggravata. 
Lunedì 15 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-01-15 18:47:40
Le carceri sono piene di stranieri che delinquono ora si aggiunge anche un'italiano Che fare!!!!
2018-01-15 18:38:29
Dove avete letto che è stato rilasciato ?
2018-01-15 17:14:02
Strano che voleva violentare la donna mentre era in compagnia della figlia e del fidanzato di quest'ultima. Perche' e' stato rilasciato poco dopo?
2018-01-15 16:13:24
"...il 26enne è stato arrestato per i reati di tentata violenza sessuale e minaccia aggravata" e rilasciato qualche ora dopo
2018-01-15 16:11:24
Penso che se lo prendi e, altro che tentata violenza, l'avrebbe portata a termine se non fosse stato per l'intervento di terze persone, lo sbatti dentro per 20 anni, pubblichi la notizia della condanna, la fai girare su tutti i telegiornali, può servire da deterrente. Certo che se, al contrario, sanno che non entrano nemmeno in carcere e, se entrano, se la cavano con qualche settimana.....
9
  • 205
QUICKMAP