Paura vicino Roma, sorprende i ladri in casa: anziano aggredito e picchiato

di Rosalba Emiliozzi
A 80 anni affronta i ladri che stavano svaligiando la casa della figlia: spintonato e picchiato. E’ successo a Gerano, il paese dell’hinterland romano con l’Infiorata più antica d’Italia e un borgo sul cucuzzolo meraviglia dei turisti. La piccola comunità di 1.200 abitanti è ancora scossa per la raffica di furti che ha colpito la zona e la violenza che la banda di stranieri - sono sempre gli stessi - non risparmia neanche agli anziani.

Qualche giorno fa a farne le spese è stato un uomo di 80 anni. Alle 18,30  ha sentito rumori sospetti provenire dal piano di sotto, dove abita la figlia che in quel momento non era in casa. Non ci ha pensato su due volte, ha impugnato un coltello da cucina ed è sceso di sotto. «Aprite, è casa mia» ha gridato. Dall’altra parte erano in tre, uno teneva la mano premuta forte sul portone, gli altri rovistavano in casa. A forza di dare colpi verso l’uscio alla fine l’80enne è riuscito ad aprirlo e si è trovato di fronte i tre uomini, uno armato di coltello e con il volto scoperto. E’ stato un attimo: l’80enne è stato spintonato e con un paio di pugni buttato a terra. I tre hanno finito di ripulire l’appartamento e se ne sono andati lasciando l’anziano ferito sul pavimento. La moglie, che era di sopra, gli ha prestato i primi soccorsi. L'anziano è stato portato in ospedale: i medici gli hanno diagnosticato la frattura di due costole ed è stato dimesso con 30 giorni di prognosi.

E’ allarme furti e serpeggia la paura. Ad entrare in azione, a giudicare dalle modalità, sono veri professionisti, in casa della figlia dell’anziano, hanno tagliato in due con il frullino la cassaforte e portato via tutto ciò che hanno trovato in pochissimo tempo. Come hanno fatto in altre abitazioni di Gerano e nel paesi vicini di Ciciliano, Sambuci e Pisoniano.
Lunedì 20 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-11-2017 07:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 49 commenti presenti
2017-11-20 20:32:56
c'è stato un tempo in cui, in simili frangenti di ondate di furti, rapine, molestie, fu proposta, senza successo, l'istituzione del vigile di quartiere, o del poliziotto di quartiere, insomma di una figura appartenente alle Forze dell'Ordine che acquisisse familiarità con la cittadinanza di una particolare zona e fosse un punto di riferimento per quel quartiere. Ma le proposte sono sempre naufragate nel nulla. Le buone idee purtroppo non trovano mai gambe per camminare
2017-11-20 19:54:51
Paesi che una volta erano oasi di serenità guardiamo come sono diventati. A chi dobbiamo ringraziare?
2017-11-20 17:36:21
La banda di stranieri (sono sempre gli stessi)...Quindi è ovvio che questa gente si sa già chi sia e hanno già commesso una sfilza di reati. La domanda sorge spontanea, per quanto inutile: non dovrebbero già essere in galera?
2017-11-20 17:05:02
Complimenti al PD per il controllo dell'immigrazione, sia gli ingressi in Italia che i comportamenti per l'ordine pubblico. Complimenti anche per come tutela con le leggi chi viene aggredito in casa dai ladri e poi dai magistrati. Complimenti per il senso di sicurezza e di tutela che infonde nei cittadini e per come intrerpreta il sentire comune. A quando lo ius soli? Non stiamo nella pelle.
2017-11-20 16:04:20
Grazie PD, ci ricorderemo di te alle elezioni e sparirete.
49
  • 398
QUICKMAP