Roma, stupra una 16enne: «Così ti tolgo il malocchio», arrestato il “mago”

Con la scusa di toglierle il malocchio un mago ha invitato nella sua abitazione una ragazzina di appena sedici anni, abusando di lei. È accaduto la scorsa estate a Fiumicino, cittadina costiera a nord di Roma. L'uomo, un romano di 47 anni, è stato ora arrestato dai poliziotti della Squadra Mobile di Roma e del commissariato di Fiumicino con l'accusa di violenza sessuale al termine di un'indagine durata alcuni mesi. I fatti al centro dell'indagine risalgono allo scorso giugno.

La ragazzina, per affrontare una sua difficoltà personale e anche, in particolare, per problemi di cellulite, era entrata in contatto con l'uomo tramite il passaparola nel quartiere dove abitava. Il 47enne era, infatti, conosciuto da molti a Fiumicino come un «mago e fattucchiere». Dopo i primi contatti, l'uomo ha detto alla ragazzina di andarlo a trovare a casa sua con la promessa di toglierle il malocchio e di curarle la cellulite con alcune pozioni magiche.

Durante l'incontro l'avrebbe accompagnata al bagno per applicarle la pozione miracolosa e avrebbe abusato della giovane. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, la ragazza, però, a un certo punto è riuscita a scappare e a correre a casa. Tra le lacrime la ragazza ha raccontato tutto alla madre che ha denunciato l'uomo alla polizia. Subito dopo la presentazione della denuncia sono scattate le indagini, che sono state condotte dalla Quarta Sezione della Squadra Mobile di Roma specializzata in reati sessuali e dal commissariato Fiumicino, coordinate dalla Procura di Civitavecchia. Ascoltata in audizione protetta, la giovane vittima ha raccontato la violenza e gli abusi subiti durante quell'incontro.

L'uomo è stato arrestato. Secondo gli inquirenti, la misura cautelare è stata «l'unico provvedimento ritenuto idoneo a fermare la pericolosità sociale» del 47enne «ritenendo altamente probabile la reiterazione del reato nei confronti di altre donne». Le indagini vanno avanti per poter accertare se il  mago abbia compiuto violenze nei confronti di altre donne.
.

Il comune di Fiumicino si costituirà parte civile nel processo.
«Ringrazio il Commissariato di Fiumicino e la Squadra Mobile di Roma che hanno portato avanti le indagini con grande professionalità e scrupolo». Così il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.
Lunedì 4 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 05-12-2017 07:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2017-12-05 08:09:37
Eppure mi è capitato di vedere adulti maturi, colpiti da una serie di sventure, finire col credere al malocchio e cercare chi lo potesse togliere. La creduloneria spunta a volte nella disperazione, ecco perché gli strateghi della persuasione occulta mettono in giro notizie preoccupanti.
2017-12-05 07:24:05
ma se le televisioni private e dello Stato sono pieni di maghi ,interpetri di stelle e stelline ,di chi professa la felicita dopo il trapasso ,di chi parla di risorse umane da importare e sfamare per un futuro pensionistico roseo, cosa ci dobbiamo aspettare ?
2017-12-05 01:41:48
2017 dopo Cristo,passaparola nel quartiere,a Fiumicino,non in qualche sperduto villaggio africano,per usufruire delle prestazioni di un mago anticellulite....poveri noi,poi ci lamentiamo di come vanno le cose...:-)
2017-12-04 21:16:29
Il Comune parte civile? Ah fantastico. E il Comune non sapeva nulla di questo "esercente"? E i controlli dov'erano?
2017-12-04 21:12:58
Occhio malocchio prezzemolo e finocchio.
23
  • 460
QUICKMAP