Roma, vandali a Villa Sciarra, cassonetti rovesciati e area giochi distrutta: da domani resterà chiusa di notte

Vasi distrutti, danneggiata una fontana, un elemento del gruppo scultoreo divelto assieme ad una base in peperino: questi i danni che alcuni vandali hanno prodotto la scorsa notte a Villa Sciarra a Roma. «Colpa dei cancelli aperti anche di notte, il Campidoglio pensi ai bandi che servono veramente a questa città invece di perdere ancora altro tempo», dice la presidente del Municipio I Sabina Alfonsi (Pd). Alfonsi si riferisce ai bandi per la custodia delle ville storiche che ne permettono la chiusura la notte e polemizza indirettamente sulla scelta di mettere a bando l'Arena di San Cosimato da sempre gestita dai ragazzi dell'America. Il Campidoglio replica facendo sapere che proprio domani sarà firmata una convenzione con l'Associazione carabinieri in pensione che permetterà la sera di chiudere i cancelli della villa, e di altre aree verdi. «I vandali hanno agito con grande tempismo: Villa Sciarra fa parte del lotto di parchi e ville storiche dei Municipi I, II, III e XV per cui l'Associazione Carabinieri in congedo 'Martiri di Nassiriyà ha dato la disponibilità a svolgere un servizio di volontariato per la chiusura e l'apertura dei cancelli.
 
 

La firma per la convenzione con Roma Capitale è prevista per domani, lunedì 5 febbraio», replica in una nota il Campidoglio precisando che «altri parchi e giardini pubblici sono presidiati dal nucleo PICS della Polizia Locale grazie ad un accordo con il Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale». Dopo un sopralluogo del servizio giardini sono stati rilevati danni anche all'area giochi dove è stato divelto lo scivolo, abbattuti i cestini portarifiuti che erano fissati al terreno, sradicate due panchine fissate a terra e rotta una terza panchina. Distrutta anche la targa toponomastica e un'anfora. Nei prossimi giorni, dopo la stima dei costi, verranno effettuati i lavori di ripristino.
Domenica 4 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 05-02-2018 16:09

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-02-05 13:36:14
Si fa presto a criticare la sindaca Raggi per la sua indifferenza ai problemi della capitale con tutto quello che ha da fare nella battaglia contro le vaccinazioni !
2018-02-05 12:34:28
io penso che il problema non siano gli stanziamenti di denaro per la sicurezza... bensì il meccanismo della Giustizia (basato per altro sulle Leggi dello Stato). Mi spiego: è vero che il pattugliamento e la sorveglianza hanno un costo... ma se fosse possibile poi scaricare in forma di MULTE ESEMPLARI questo costo sui "mariuoli" colti sul fatto grazie a queste misure di sorveglianza, beh... avremmo un duplice vantaggio, ovvero le risorse economiche e la deterrenza. Il problema è che se pure prendi qualcuno a deturpare il patrimonio pubblico (dalle scritte sui muri al vandalismo becero) poi le leggi di fatto ti impediscono di rischiedere il risarcimento in solido da parte dei colpevoli. La svolta passa per una modifica della legislazione in tal senso
2018-02-05 08:05:20
oramai è anarchia e degrado quasi ovunque.....grazie communisti....grazie tante. Poi qualcuno mi dirà che il sindaco è responsabile della città....certo, ma se i soldi lo stato glieeli passa col contagocce e obbliga i primi cittadini ad ospitare il continente africano, soldi per sicurezza ,manutenzioni e servizi sociali poi ne restano veramente pochini eh?!
2018-02-05 07:31:29
ennesima prova dell'inefficienza della giunta comunale che non riesce a far nulla di utile per la città, ma solo danni...spazzatura in strada, buche ovunque, auto abbandonate, in doppia fila o parcheggiate in zone vietate mai rimosse, allagamenti per mancata manutenzione delle caditoie, verde allo sfascio, scuole pericolanti...continuiamo?
2018-02-05 11:12:46
E continuiamo si egregio lettore, sempre pronti a colpire il Sindaco, ma senza i soldi del governo che li usa per i cosiddetti rifugiati, se non clandestini allo stato puro, come si possono fare tutti questi lavori da lei citati?
7
  • 141
QUICKMAP