Roma, Monti nel degrado invaso dai tifosi del rugby: bottiglie e cartacce nella fontana del '500

di Veronica Cursi
Roma sporcata, offesa, umiliata ancora una volta. Roma e la sua storia che vengono prese a calci, o meglio a bottigliate. La vicenda dei tifosi del Feyennord che misero a ferro e fuoco la città distruggendo la Barcaccia evidentemente non ha insegnanto niente se ancora oggi si può banchettare attorno a una fontana del '500 come se si stesse facendo un picnic al parco. Scene di degrado che si ripetono identiche. Sulla pelle di Roma e dei romani.
E' successo stanotte a Monti. I tifosi scozzesi arrivati nella Capitale per assistere oggi al Sei Nazioni di Rugby hanno dato spettacolo sotto le finestre dei residenti. Urla, schiamazzi, musica. Tutto documentato e filmato dalla consigliera del I municipio Nathalie Naim che in un video ha denunciato «una città ormai allo sbando».

«Sono le 4 di venerdì notte - scrive la Naim su Facebook - la fontana cincequentesca dei Catecumeni di Giacomo della Porta ricoperta di birre e cocci che galleggiano anche nella vasca in marmo». Un monumento del 1533, voluto da papa Sisto V, usato come una pattumiera. Nel video si vedono decine di tifosi che invadono piazza Madonna dei Monti parlando ad alta voce, qualcuno suona la chitarra o i bonghi intonando cori da stadio, in sottofondo rumore di bottiglie rotte e risate. Si beve, tanto. Troppo. C'è anche chi barcollando rischia di cadere dentro la fontana ormai ridotta a un immondezaio.

Due tifosi alticci gettano a terra le bottiglie vuote, colpendo la  scalinata in travertino. Risate. Si cammina, anzi no, si calpesta la storia di Roma. Si va avanti fino alle cinque, sei del mattino sotto le finestre di abitazioni e alberghi che nulla possono, nonostante lamentene e segnalazioni di chi vorrebbe dormire e invece non trova pace. E dulcis in fundo: arriva un auto della polizia si ferma per far attraversare due persone sulle strisce e riprende la sua corsa, come nulla fosse. «Nessun presidio e nessuna forza di polizia interviene - denuncia ancora la consigliera del I municipio - nonostante i numerosi illeciti penali e amministrativi e richieste di intervento. Il fatto che molti locali sono in mano alle mafie e anche la vendita di alcol fa pensare . Di fatto c'è un omissione totale e una città che di notte è allo sbando». Guardare per credere.
Sabato 27 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 14:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA
QUICKMAP