Terrorismo, piano sicurezza per Roma: protezione per 4mila obiettivi

di Lorenzo De Cicco
Capitale controllata, ma non militarizzata. L'input del Viminale è chiaro. E su questa scia si muovono Prefettura e Questura. Anche se, attentato dopo attentato, la lista degli obiettivi sensibili della Città eterna diventa sempre più lunga. Dopo gli attacchi sulla Rambla di Barcellona e a Turku in Finlandia, l'elenco dei siti sotto sorveglianza, tra Roma e provincia, conta ormai quasi 4mila indirizzi. Erano 1.400 prima che iniziasse il Giubileo. Significa che nello spazio di due anni i possibili obiettivi tenuti...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 21 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-08-2017 07:41
  • 471
QUICKMAP