Roma, falle nei database e furbetti: ecco come la Tari viene aggirata

di Mauro Evangelisti
Qualche mese fa nel I Municipio è emerso che il 50 per cento delle utenze domestiche non pagava la Tari. Semplicemente non risultava nelle banche dati. Bar, negozi, ristoranti che ogni giorni alzano le serrande e sono visibili da tutti, riuscivano a nascondersi quando si trattava di versare il dovuto per i rifiuti. Altro esempio: solo nella zona del Pantheon tre anni fa venne scoperto che il 70 per cento degli operatori o non pagava le bollette della la Tari o proprio era un fantasma, non esisteva. Basta questo scenario, per capire che...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 9 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 07:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 36
QUICKMAP