Roma, pedina e insegue l'ex moglie: stalker finisce in galera

Non doveva più avvinarsi all'ex moglie. Glielo aveva imposto il giudice. Non avrebbe più dovuto importunarla, invece lui ha continuato a seguirla e a pedinarla fino ad appostarsi sotto casa. Venerdì sera C. A., romeno di 39 anni, si è ripresentato sotto l'abitazione della donna, sua coetanea, in via Casilina. E' stata la figlia di lei ad accorgersene e ad avvisare la madre che, terrorizzata, è salita in macchina ed è scappata. L'uomo ha provato persino a fermarla, a pararsi davanti alla vettura, ma lei è riuscita a svicolare.

In serata è rientrata a casa, lui sembrava sparito. E' stata avvisata la polizia e mentre gli agenti del commissariato Casilino stavano andando sul posto, C. A. è tornato in azione. L'ex moglie si è affacciata e lo ha ritrovato sotto le sue finestre. "Vattene, lasciami stare". Arriva la polizia, lui fugge a piedi ma viene inseguito e arrestato. Per lo stalker si sono spalancate le porte di Regina Coeli.  
Sabato 12 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP