Roma, docenti in sciopero: caos viabilità
di fronte al ministero dell'Istruzione

Provengono dalle maggiori città italiane e si sono riuniti di fronte al ministero dell'Istruzione i docenti precari della scuola primaria. La manifestazione, indetta dall'Anief e da altri sindacati contro l'esclusione dei diplomati magistrali dalle graduatorie ad esaurimento, sta recando diversi problemi alla Capitale sia dal punto di vista del traffico e della viabilità che sul numero di presenze garantite nelle classi, dietro alle cattedre. 

In viale Trastevere permangono disagi per il tram 8 costretto impossibilitato a raggiungere il capolinea di piazza Venezia. Corse limitate anche per la linea 3 Piramide che non raggiunge il capolinea della stazione di Trastevere. 
Disagi anche a scuola: a Roma si contano almeno 3mila docenti di istituti comprensivi (dalla scuola materna alla prima media) che oggi, nel ritorno in classe dopo la pausa natalizia, hanno aderito allo sciopero nazionale. 

La protesta nasce per sostenere la richiesta inoltrata dall'Anief al Governo di adottare un decreto legge urgente che, nelle more dell'attuazione della nuova formazione iniziale e reclutamento, a seguito della sentenza del Consiglio di Stato del 20 dicembre scorso, riapra per la terza e ultima volta le graduatorie ad esaurimento per il personale docente abilitato e confermi nei ruoli i docenti già assunti con riserva. «Così da garantire la continuità didattica ma anche l'assunzione per merito, la parità di trattamento, la ragionevolezza nell'incontro tra domanda e offerta di lavoro - spiega l'Anief in una nota - nei due ambiti scolastici».
 
Luned├Č 8 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:27

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP