Roma, «camping abusivo» a Villa Massimo: «Non è possibile che venga tollerato»

di Camilla Mozzetti
Mark, 56 anni polacco, ha appena riempito una bacinella con l'acqua che sgorga dal nasone del piccolo giardinetto pubblico di via Severano, quartiere di Piazza Bologna. La prende e la porta nel suo rifugio per lavare una maglietta e le stoviglie che ha usato per prepararsi il pranzo con un fornelletto artigianale alimentato ad alcol etilico. Con lui c'è Piet, polacco anche lui, che dorme su un giaciglio di cartone. «Stiamo bene qui, nessuno ci dice nulla». Quartiere Nomentano: pochi metri dal parco di Villa Massimo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 11 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2017 13:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-08-11 19:44:33
VILLA MASSIMO uno sfacelo. Misura l'inettitudine di questa amministrazione comunale 5 stelle ma farebbero meglio a chiamarsi 5 eclissi
2017-08-12 12:40:49
vorrai dire inettitudine del II ex III municipio da sempre in mano alla sinistra, in ordine, corsetti, marcucci , del bello.. i 3 dell' apocalisse. dagli anni 90 marciapiedi rotti, verde torturato, e abusivismo tollerato e normalizzato a suon di favori e amicizie eccellenti.
2017-08-11 15:39:15
...E poi un giorno dal fornelletto parte l'incendio. una volta esisteva il reato di vagabondaggio.
2017-08-11 18:48:42
daccordissimo, andrebbe reintrodotto secondo me, il fatto è che perseguiamo alcuni mentre altri stanno praticamente in vacanza a vita in italia a spese nostre.
2017-08-12 20:00:03
Una recente sentenza dei nostri illuminati giudici dice che non è reato dormire all'aperto in luogo pubblico...quindi aspettiamoci frotte di clandestini che dormono ovunque. Stranamente però è vietato campeggiare nei parchi...ci puoi dormire ma non sotto una tenda? Boh
17
  • 44
QUICKMAP