Roma, turista austriaco muore davanti al Colosseo: e il corpo resta a terra

di Laura Larcan
Tragedia nei pressi del Colosseo ieri. Un turista di nazionalità austriaca, in visita nella Capitale con la moglie e la figlia, è stato colto da malore ed è morto. Forse il caldo torrido, tra le cause indicate. L'uomo non ce l'ha fatta, è rimasto a terra per quasi un'ora, nonostante i tentativi di soccorrerlo (è stato chiamato il 118). La disgrazia si è consumata tra le 14 e le 15, nei pressi dell'ingresso della stazione della metro Colosseo. Testimone dei fatti è stata una guida...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 07:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-06-19 15:03:07
Degrado indegno di un paese d'Europa (e non solo). Chi danneggia o ruba un defibrillatore (e chi, eventualmente, lo rivende o trattiene) sa benissimo che potrebbe causare la morte di qualcuno. Dovrebbe quindi essere processato per omicidio, e con lui chi non ha vigilato a sufficienza dovrebbe rispondere in correo.
2017-06-19 12:55:12
andate a cercare il defribrillatore al mercatino di certa gente....
2017-06-19 13:35:35
I rom?
2017-06-19 10:32:55
Ma come! Gentiloni ha appena detto che lo Jus soli è un atto di civiltà! Impedire che accadessero fatti di questo genere invece che atto sarebbe? Ed il fatto che accadano, ormai con sempre più frequenza, che atto è?
2017-06-19 10:17:27
Di chi e` la colpa per la mancanza del defibrillatore, del Comune, del Ministero beni culturali o dei polli ruspanti? Ovviamente dei polli ruspanti..
7
  • 976
QUICKMAP